27 marzo 2015

VANILLA LAYER CAKE con FRAGOLE e MERINGA

...La torta di oggi l'ho conosciuta attraverso il contest "Crazy Taste" e devo dire che mi ha affascinato subito, soprattutto per il colore della torta, così chiara e delicata, che mi ha ricordato una soffice nuvola bianca.. E che dire dell'autrice della torta, Martha Stewart, un nome sinonimo di bontà e successo..  Inoltre la particolarità di questo contest è quella della creatività, prendi una torta come base e poi la gestisci come più ti piace: la mia scelta da abbinare a questa base è abbastanza scontata, ma la chiarezza e sofficità della torta mi richiamava solo accostamenti altrettanto chiari e spumosi.. Così ho aggiunto la crema chantilly e la meringa all'italiana.. L'avrei lasciata volentieri tutta bianca, ma ho pensato che qualche punta di colore l'avrebbe resa ancora più affascinante e raffinata: così ho aggiunto le fragole e nell'insieme è uscita una torta a dir poco deliziosa e veramente delicata..


INGREDIENTI:
(per due tortiere da 20 cm)

Per la base
113 g. di burro a temperatura ambiente
310 g. di farina
320 g. di zucchero
3 uova a temperatura ambiente
12 g. di lievito
230 ml. di latte a temperatura ambiente
3 g. di sale
1/2 bacca di vaniglia 

Per la chantilly:
250 ml di panna
50gr di zucchero a velo
1/2 bacca di vaniglia
250 gr di fragole a pezzetti

Per la meringa italiana:
125 gr di albumi (a temperatura ambiente e possibilmente vecchi di qualche giorno)
250 gr di zucchero semolato 
50 ml di acqua
il succo di mezzo limone

20 marzo 2015

ROTOLI DI RISO E VERDURE

Quella di oggi è una ricetta che mi ha stupito particolarmente.. Un piatto particolarmente scenografico, che al primo sguardo può sembrare difficile ed impegnativo, ed invece alla portata di chiunque.. Inoltre è un piatto unico completo, delizioso e saporito..E perchè no, sano e leggero...
Diciamo un Italian sushi..



INGREDIENTI:
(per 4 persone)
Per le crepes
80 gr di farina bianca 00
55 gr di fecola 
1 uovo grande
250 ml di latte scremato
un pizzico di sale

Ripieno
12 larghe foglie di bietole
300gr di risotto semplice mantecato al formaggio (importante l'aggiunta di formaggio perchè fa da collante.)
 2 zucchine
2 carote
olio extravergine di oliva
burro 
sale e pepe

PREPARAZIONE
Iniziamo preparando le crepes frullando il latte con l'uovo, la farina e il sale. Lasciare riposare in frigo.
Laviamo le verdure, tagliamo il gamo alle bietole e passiamo le foglie un minuto nell'acqua bollente e stendiamole aperte sopra la carta assorbente.
Tagliamo a julienne carote e zucchine e mettiamole a cuocere in una padella con dell'olio (prima le carote e dopo qualche minuto le zucchine). Saliamo e pepiamo e lasciamo cuocere per una decina di minuti.
Scaldiamo una padella di circa 20cm di diametro, sciogliamo una noce di burro e prepariamo le crepes. Dovrebbero uscirne circa 12.
Disponiamo una crespella su un tagliere, mettiamo una foglia di 'erbetta, allarghiamo un paio di cucchiai di riso e nel centro mettiamo le verdure arrostite.
Arrotoliamo la crespella tenendo il ripieno ben stretto dentro il rotolino.
Tagliare a sushi e servire immediatamente.




Io ho lasciato i rotoli per un pomeriggio nel frigo, la sera li ho tagliati e cotti per una decina di minuti nel forno. 


17 marzo 2015

TORTA SPEZIATA AGLI AGRUMI

..Ed anche questa volta ho voluto partecipare al RE-CAKE 2.0, spinta soprattutto da un ingrediente particolare della torta di questo mese: il cardamomo. La sua scoperta l'avevo fatta la primavera scorsa a Stoccolma, mangiando ed innamorandomi dei Kanelbullar (panini dolci al cardamomo), ma qui da me non trovavo questa spezia dal sapore di fiori... Forse non avevo cercato bene, perché bastava andare in negozi BIO ed eccolo trovato, costicchia un po', ma ne vale veramente la pena.. In questa torta il suo sapore si sente, e conferisce il giusto equilibrio all'amaro degli agrumi e al dolce dello sciroppo di zucchero..
 Diciamo che è una torta particolare, solo il suo nome fa storcere il naso, un mix di spezie e un mix di agrumi, che a parole non ci azzecca nulla.. Ed invece... 
Una torta tanto, tanto speciale..


INGREDIENTI:
(per una tortiera da 26 cm.)

45 g di burro non salato
100 g zucchero di canna 
15 g miele
10 g succo di limone
fette sottili di agrumi sufficienti a coprire il fondo della vostra tortiera ( io ho utilizzato due arance, e un pompelmo rosso)
300 g di farina
1 bustina di lievito per dolci 
1/2 cucchiaino di sale fino
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
(io ho usato il cardamomo in bacche pestato accuratamente col mattarello)
4 uova medie
270 g zucchero semolato 
108 g di olio extravergine di oliva 
60 ml di succo di arance rosse
60 ml di succo di un agrume a scelta
(io usato il limone)
45 g latte intero
10g di estratto di vaniglia
5 g di scorza di arance rosse


PREPARAZIONE
Come prima cosa, preriscaldare il forno a 190°.
Foderare il fondo della tortiera con carta forno e mettere da parte 

In una pentolina, sciogliere il burro a fuoco basso con lo zucchero di canna, il miele e il succo di limone, mescolando fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto.
Rimuovere dal fuoco e versare lo sciroppo ottenuto nella tortiera: sarà il nostro fondo.
Disporre le fette di agrumi sul fondo della tortiera in uno strato sottile e mettere da parte.
In una ciotola mescolare per bene insieme gli ingredienti secchi e quindi la farina, il lievito, il sale, la cannella ed il cardamomo e mettere da parte.

Nella ciotola della planetaria sbattere insieme le uova, lo zucchero semolato e l’olio d’oliva a bassa-media velocità fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Aggiungere il succo d’arancia, il succo di agrumi, il latte, la vaniglia e la scorza di arancia. Mescolare fino a che tutto non sarà stato incorporato. Quindi aggiungere gradualmente la farina all'impasto, mescolando fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Riempire la tortiera per 3/4 con l’impasto e cuocere per 30-40 minuti (per il mio forno 50 minuti) o fino a che uno stuzzicadenti inserito al centro del dolce non uscirà pulito.



Capovolgere subito appena sfornato, e lasciare su una gratella a raffreddare.





NOTE:

- Gli agrumi della superficie li ho pelati a vivo e poi affettati sottilmente con il tagliaverdure in modo che avessero tutti lo stesso spessore;
- il pompelmo rimane leggermente più amaro, ho preferito la parte dove c'erano solo arance (gusto personale, perchè mia mamma e mia nonna hanno preferito la parte del pompelmo);
- La cannella non l'ho sentita, io aggiungerei un mezzo cucchiaino in più.


Ed ecco la locandina e il link del Re-cake 2.0:




14 marzo 2015

FESA DI TACCHINO AL POMPELMO, VALERIANA e RAVANELLI

Rieccomi miei cari lettori, scusate l'assenza, ma questa settimana sono stata un pò troppo impegnata e non ho avuto modo di avvicinarmi al computer..Diciamo che quando avevo tempo non avevo la ricetta e quando finalmente ho realizzato qualcosa, il tempo è volato e non sono riuscita a combinare nulla..Ma eccomi qui, con una ricetta particolare, un secondo che può essere servito sia freddo che caldo, con un sapore agrumato e piccantino.. Facile da fare e ricco di colori.. Ideale per l'arrivo della Primavera..




INGREDIENTI:
(per 4 persone)
500gr di fesa di tacchino
8 fette di bacon (io ho usato il prosciutto crudo)
2 pompelmi 
ravanelli
valeriana
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
sale e pepe

PREPARAZIONE
Tagliate la fesa di tacchino in quattro parti nel senso della lunghezza, salatele leggermente e avvolgetele in due fette di bacon (nel mio caso prosciutto cotto). Adagiateli in una teglia con tre cucchiai di olio e bagnate con il vino bianco.


Coprite con un foglio di alluminio e infornate a 180° per circa 35 minuti.
Nel frattempo pelate a vivo i pompelmi, lavate i ravanelli e affettateli sottilmente: lavate la valeriana e sgocciolatela accuratamente.
Prendete un piatto da portata, posizionate al centro gli spicchi di pompelmo,  ed intorno disponete la valeriana e i ravanelli.
Lasciate intiepidire il tacchino, tagliatelo a fette sottili diagonalmente e sistematele sugli spicchi di pompelmo. Irrorate la superficie con il fondo di cottura del tacchino, insaporite con il pepe e servite.




Note:

- Se usate il prosciutto crudo salate veramente poco;
- Potete avvolgerlo anche con fette di pancetta o speck;
- Potete prepararlo il giorno prima, tenerlo in frigo, scaldarlo leggermente la sera dopo ed affettarlo al momento.


6 marzo 2015

SPAGHETTI ALLA CREMA DI CURRY, GAMBERETTI E UOVA

Domenica sarà l'8 Marzo, la festa delle Donne.. E per festeggiare tutte noi nel migliori dei modi ho pensato a questo primo piatto..
Un semplice piatto di spaghetti con vari ingredienti, tutti che a mio vedere, rappresentano una caratteristica principale dell'essere donna.. 
Lo spaghetto stesso, forse la pasta più amata da noi italiani, ma anche dal mondo: come noi donne che abbiamo un cuore grande e riusciamo ad amare incondizionatamente; il curry, questo insieme di varie spezie, dal sapore forte ed aromatico come noi donne, forti e determinate; i gamberetti, crostacei dai mille usi, impiegati in tantissime preparazioni, abbinabili con tantissimi alimenti, proprio come noi donne, brave in tutto e sempre pronte ad aiutare qualsiasi persona ne abbia bisogno; e l'uovo, a mio avviso, uno dei cibi più nutrienti del mondo, ricco di molte proprietà salutistiche, come noi donne che ovunque andiamo portiamo sentimenti positivi, siamo un punto di riferimento per i nostri figli e per i nostri mariti, li nutriamo di gioia, buon senso e rispetto..

Un piatto per tutti i gusti, per tutti i tipi di donna...


INGREDIENTI:
(per due persone)
200gr di spaghetti
due tuorli sodi 
prezzemolo
sale e pepe

per la crema al curry:
10gr di farina
20gr di burro chiarificato (o quello normale)
250gr di latte scremato
sale
4 cucchiaini di curry in polvere
gamberetti

PREPARAZIONE
Cuocere gli spaghetti in acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.
Intanto che cuociono gli spaghetti preparare la crema al curry: in una pentola far sciogliere il burro, aggiungere la farina, mescolando velocemente per evitare grumi. Aggiungere il curry, un pizzico di sale e il latte, poco alla volta, per evitare la formazione di grumi, sempre mescolando. Infine aggiungere i gamberetti.
Far cuocere per il tempo di cottura degli spaghetti o finché diventerà una crema densa e liscia.
Un volta pronti, versare gli spaghetti nella pentola con la crema al curry, aggiungere il prezzemolo, pepe e mescolare il tutto.
Mettere su un piatto da portata e aiutandoci con un colino, grattugiamo il tuorlo sodo sugli spaghetti, su ciascun piatto. 






3 marzo 2015

BACI ALLO ZENZERO

..Ed anche oggi voglio deliziarvi con una ricetta dolce..E questa volta niente di sano e genuino, ma diabolicamente burroso.. Si tratta di una ricetta particolare dei baci, con all'interno una crema al burro allo zenzero, davvero delicata e saporita. E' velocissima da fare, ideale per una buona merenda o per un fine pasto all'insegna del peccato.. 
La ricetta mi ha stupito sia per la presenza dello zenzero nella crema, che per la farina di mais al posto della farina di mandorle.. 
Devo dire che a chi come me piace il biscotto bello tosto, friabile e croccante questo sarà sicuramente un dolce che lascerà il segno.. 
E poi, non essendoci uova, è ideale anche per chi è intollerante o vegan; in quest'ultimo caso basta solo sostituire il burro con la margarina o altro grasso vegetale..



INGREDIENTI:
(per circa 20 biscotti)
180gr di farina 00
mezza bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di farina di mais fioretto
100gr di burro a pezzetti
2 cucchiai di zucchero di canna

Per la farcitura:
60gr di burro morbido
50gr di zucchero a velo vanigliato
un cucchiaino di zenzero in polvere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...