28 febbraio 2015

MUFFIN INTEGRALI AI MIRTILLI ESSICCATI

..In questi giorni avrete notato che ho fatto solo ricette dietetiche..Diciamo che ogni tanto ci vuole qualcosa di leggero, ma allo stesso tempo invitante e goloso..Fermo restando che a mio avviso i dolci ipercalorici sono i migliori, oggi vi voglio presentare questi muffin dal sapore leggero, ma dolcissimi grazie ai mirtilli essiccati.. La ricetta l'ho presa dal libro di Gordon Ramsay "Un sano appetito", facendo qualche modifica..
Ideale per un inizio di giornata ricco di energia e salute, ma ottimo per uno spuntino di mezza giornata o per una semplice e sana chiusura di un pasto..


INGREDIENTI:
(per 6 muffin)
1 banana matura
100gr di farina integrale
50gr di farina di crusca di avena (si può sostituire con la farina integrale)
un cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
50gr di zucchero di canna
140 gr di yogurt magro
un uovo medio
35gr di olio di oliva
100gr di mirtilli essiccati (o anche freschi)

26 febbraio 2015

POLPETTINE DI SCARTO DI CENTRIFUGATI

..Diciamo che il titolo del post di oggi non sembra molto invitante, soprattutto per chi come me è nuovo nel mondo dei centrifugati.. Ma il risultato finale è un qualcosa di veramente buono e sfizioso..
Io amo tutto il cibo e soprattutto ciò che è grasso, salato e ipercalorico: il mio corpo però ha iniziato a farsi sentire, si è ribellato. 
Così per tranquillizzarlo ogni tanto sostituisco il pranzo con un centrifugato , per dare una tregua a tutto ciò che è costretto ad ingurgitare ogni santo giorno.. E sinceramente non sono tanto male, soprattutto se si abbinano ottimamente la frutta e la verdura, per avere un mix di sapore che soddisfa anche i palati più esigenti.
E da qui che nasce questa ricetta, trovata su un libro sui ricicli di cibo, che mi ha fatto subito innamorare. Io non ho la centrifuga, frullo tutto con il Bimby (può andare bene anche un semplice frullatore) e poi passo il composto con un colino. 
Da una parte si ottiene il liquido da bere, e dall'altra si ottiene una pappetta densa che andrebbe buttata, o messa come concime alle piante.
Ed invece, con questa ricetta, è possibile riciclarla come cibo per noi umani: e vi giuro che il risultato è veramente sorprendente..


INGREDIENTI:
(per il centrifugato - 2 bicchieri)
3/4 coste di sedano
un finocchio grande
una mela
acqua (la quantità di acqua deve essere pari al peso degli ingredienti meno 50 gr)

per le polpettine:
200gr di scarto di centrifugato
un uovo
50 gr di pangrattato (io ho usato la crusca di avena)
50gr di formaggio grattugiato
menta, erba cipollina, paprika dolce (ho usato le spezie secche)
sale e pepe
olio extravergine di oliva
farina q.b.

23 febbraio 2015

RATATOUILLE CON UOVO AL FORNO

..Adoro Gordon Ramsay, lo amo come chef perché è uno di quei pochi cuochi che associa la praticità e la velocità nella preparazione di una pietanza, alla qualità delle materie prime e alla bellezza del piatto finale..
.. Così, grazie ad un regalo di una cara amica, ho ricevuto questo libro "Un sano appetito", dove ho trovato tante ricette facili, veloci, ma soprattutto con materie prime sane e fresche..La prima ricetta che mi ha colpito è stata questa ratatouille con uovo; verdura e uova sono un'accoppiata divina per le mie papille gustative..
E approfittando della Quaresima, quale modo migliore per cucinare un piatto sano, leggero e soprattutto magro..
L'uso delle spezie che accompagna la cucina di Gordon vi farà provare dei sapori particolari in semplici piatti di tutti i giorni..


INGREDIENTI:
(per 4 persone)
uno scalogno o una cipolla rossa
una melanzana
un peperone giallo
una zucchina
olio extravergine di oliva
sale, pepe, aglio
peperoncino
cumino in polvere
paprika dolce
250 gr di pelati in lattina
4 uova

20 febbraio 2015

TORTA ALLE MELE, NOCCIOLE E AVENA

..E' da tempo che volevo partecipare a "Re-cake", ovvero una specie di gioco dove ogni mese vengono proposti dolci da replicare, con indicazioni e correzioni date dallo staff.
  Sinceramente l'anno scorso non mi sono mai cimentata, perché l'ho scoperto tardi, e non volevo iniziare a metà anno, così ho aspettato il nuovo anno sperando fosse nuovamente proposto..
E così ecco nascere il  nuovo "Re-Cake 2.0" con una torta che mi ha catturato subito: diciamo che è stata proprio la torta a chiamarmi, forse con un'altra ricetta sarei rimasta un po' dubbiosa sul partecipare o meno..
Ma le mele...Le mie amate mele...
 Chi segue il mio Blog da tanto ormai conosce il mio amore per le mele (le metto ovunque), e quindi eccomi qui, principiante in questa grande famiglia..
Spero di aver fatto tutto correttamente.
 Ho fatto qualche modifica come indicato dallo staff, sostituendo le nocciole alle mandorle (per questione di gusto, non amo particolarmente il sapore della nocciola) e abbondando con la cannella, aggiungendo un cucchiaio anche nel topping finale.. La ricetta che ho seguito è quella del Blog "Tiramiblu" dove ho trovato anche l'indicazione su come fare il latticello, visto che non l'ho trovato. 
Tra parentesi ho messo le mie variazioni.



INGREDIENTI:
(per uno stampo da plum cake 25x15 cm circa)
105 gr di farina di riso 
50 gr di farina di nocciola (ho usato mandorle spellate, tritate finemente con un cucchiaio di farina di riso)
60 gr di farina d'avena (tritato finemente la crusca di avena)
2 cucchiai di crusca d'avena (più altri due per il topping)
1 bustina di lievito in polvere per dolci oppure un cucchiaino di Cremor Tartaro
(io ho usato mezza bustina di lievito) 
1/2 cucchiaino di bicarbonato (da omettere se si usa il lievito)
1/2 cucchiaio di cannella in polvere (ho messo un cucchiaio intero nell'impasto ed uno come topping finale sopra le mele)
1/4 di cucchiaio di zenzero
1/2 cucchiaino di sale
3 uova (medie)
150 gr di zucchero di canna
125 ml di latticello (ottenuto con 65 gr di latte scremato, 65 gr di yogurt naturale
5-6 gocce di succo di limone (circa un cucchiaino)
125 ml di olio di oliva (io ho usato l'extravergine)
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
3 mele misura media (sbucciate, senza torsolo e tagliate a fettine sottili)
50 gr di nocciole tritate (io ho usato le mandorle a lamelle)


18 febbraio 2015

GNOCCHI DI RICOTTA

..Il piatto di oggi è un primo leggero, delicato, adatto a questo mercoledì di inizio Quaresima..Dopo i bagordi Carnevaleschi del martedì grasso, ecco iniziare la preparazione per la Pasqua e quale modo migliore per restare leggeri se non con questi particolari gnocchi di ricotta.. 
Facili, veloci, ma soprattutto magri..


INGREDIENTI:
(per 4 persone)
400 gr di ricotta
2 tuorli sodi
3 cucchiai di formaggio grattugiato
prezzemolo, timo, erba cipollina
sale e pepe

13 febbraio 2015

BISCOTTI DI SAN VALENTINO

...Augurando a tutti un Buon San Valentino, eccovi dei biscottini semplici e veloci da regalare alla vostra Valentina.. Buoni, facili e veramente romantici..



INGREDIENTI:

250gr di farina 00
100gr di zucchero a velo
2 tuorli
125 gr di burro freddo
scorza di un limone

Per la glassa reale:
250gr di zucchero a velo
un albume
un cucchiaio di succo di limone

pasta di zucchero

PREPARAZIONE
Prepariamo la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea che metteremo a riposare in frigo per circa 30 minuti.
Riprendere la pasta e stenderla con il matterello, formare dei cuori con uno stampino.
Cuocere in forno a 180° per circa 10/12 minuti.
Preparare la glassa reale: montare con un frusta a mano lo zucchero a velo, l'albume e il succo di limone fino ad ottenere una glassa liscia, densa e senza grumi.
Stendere la pasta di zucchero (io ho usato quella bianca e quella rossa) intagliarla con lo stesso stampino a cuore del biscotto e ricoprire quest'ultimo aiutandosi con un velo di marmellata.
Prendere degli stencil (io avevo quelli trovati in un numero di una rivista di dolci) posizionarli sopra il biscotto ricoperto e con un coltello passare un velo di glassa (deve essere bella solida). Togliere lo stencil e lasciare asciugare il decoro.


 Io ho arricchito il biscotto con dei pallini di glassa reale, fatta con una sacca da pasticciere. 
(per l'asciugatura ci vorranno un po' di ore, meglio farli il giorno prima)



 Impacchettare i vostri biscottini e regalate a chi volete..


Buon San Valentino a tutti..



11 febbraio 2015

CUORE DI CREMA CON LAMPONI AL BALSAMICO

...Il mio avvicinamento al mondo della cucina è iniziato parecchi anni fa..Inizialmente cucinavo solo dolci, attratta sia dalla precisione nella loro preparazione che dall'estetica del risultato finale..Un dolce deve essere sia buono che bello..E spulciando tra i miei vecchi libri di cucina, ho ritrovato una rivista del '99, piena di dolci non difficili da fare, ma bellissimi da vedere..E questa torta che vi presenterò oggi mi ha sempre incuriosito, sia per la facilità di preparazione (sostituendo la base con una pasta sfoglia già pronta poi diventa un dolce alla portata anche dei principianti), ma soprattutto per l'uso dell'aceto balsamico..Così vista la sua forma a cuore, e visto l'avvicinarsi di San Valentino, ho deciso di proporvela come dessert per chiudere degnamente la cena di San Valentino.
Buona, bella e facile..


INGREDIENTI
(la mia tortiera a cuore è di circa 23 cm lato più lungo)
per la base:
(sostituibile con pasta sfoglia già pronta)
225gr di farina 00
75gr di burro ammorbidito
25gr di zucchero semolato
un uovo
un pizzico di sale

Per la crema:
4 tuorli
3 cucchiaini di zucchero semolato
300 ml di latte
2 cucchiaini di fecola
la scorza di mezzo limone

Per decorare:
750gr di lamponi
200ml di aceto balsamico
40gr di mandorle a lamelle

PREPARAZIONE:
Impastare tutti gli ingredienti della base con due cucchiai di acqua ghiacciata fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Fate una palla, appiattitela, fate nuovamente una palla; fate così per 5 volte e poi lasciate riposare la pasta in frigo per circa un'ora.
Trascorso il tempo di riposo, spianate la pasta e foderate uno stampo a cuore spennellato di burro fuso, bucherellate il forno e mettetelo 10 minuti nel frigo.


Coprite il fondo della crostata con carta da forno e fagioli secchi (io uso il riso) ed infornate per circa 15/20 minuti a 200° (la pasta deve essere leggermente dorata).
Tiratela fuori e lasciatela raffreddare,
Preparate la crema: montate i tuorli con lo zucchero e la fecola. Aggiungetevi il latte caldo a filo, mescolando con un cucchiaio di legno. Mettere sul fuoco e portare lentamente a bollore, sempre mescolando. Lasciate sobbollire per qualche istante, sempre mescolando, fino a quando la crema non si addenserà.
Fatela raffreddare.
Frullate e passate al setaccio 20 lamponi: mescolate la purea con l'aceto balsamico e fatelo ridurre su fiamma dolce, finché non otterrete uno sciroppo denso.
Farcite con la crema il guscio di sfoglia, distribuitevi sopra i lamponi con il buco verso l'alto e riempiteli con lo sciroppo di aceto balsamico: servite con le lamelle di mandorle sparse sul dolce.


L'aceto balsamico si sente leggermente, ma rilascia quel retrogusto aspro che ben equilibra il dolce della crema e dei lamponi..




9 febbraio 2015

RISOTTO ALLE CAROTE, ZENZERO, MANDORLE E TIMO

..San Valentino si avvicina e per chi come me non ama festeggiarlo fuori, ma adora preparare dei piatti particolari ai proprio cari, ecco un risotto particolare, non tanto per gli ingredienti in sé, molto semplici da reperire e singolarmente di uso comune, ma per il loro abbinamento..
Una moltitudine di gusti che insieme formano un sapore unico, saporito, persistente e delizioso..
Assolutamente da provare..



INGREDIENTI
(per due persone)
180 gr di riso 
una carota di media grandezza
un bicchiere di vino bianco
misto soffritto surgelato
zenzero in polvere (o anche la radice grattugiata al momento)
Timo (o fresco o secco)
un cucchiaino di maizena
20gr di mandorle (tritate grossolanamente)
Olio extravergine, sale e pepe
Acqua calda e brodo granulare (o brodo pronto)

PREPARAZIONE
In una padella fate scaldare un filo di olio e del misto per soffritto surgelato (la quantità va a gusto, ma non eccedete). Aggiungete il riso e fatelo tostare per un minuto: sfumate con il vino bianco. Aggiungete un bicchiere di acqua con del brodo granulare.
Tritare finemente le carote e aggiungetele al riso. Aggiungete anche lo zenzero.
Continuare a bagnare il riso con l'acqua calda man mano che questa evapora. 
Far cuocere per circa 16/18 minuti (in base al riso da voi scelto).
Una volta cotto, togliete dal fuoco, aggiungete dell'olio extravergine, sale e pepe.
Sciogliete un cucchiaino di maizena in un cucchiaio di acqua fredda e aggiungetelo al riso.
Mescolare e lasciate riposare il tutto per circa due minuti.
Servite spolverizzando di granella di mandorle e timo.




"CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI SABRINAINCUCINA "REGALAMI UN RISOTTO":

5 febbraio 2015

MEDAGLIONI DI SALMONE CON TOMINI

..E anche oggi voglio proporvi una ricetta per la cena di San Valentino..Un secondo piatto semplice e veloce, ma di grande effetto, soprattutto per l'abbinamento di due ingredienti che sicuramente piaceranno a tutti: il salmone e il tomino..Da una parte abbiamo uno dei pesci più buoni e facili da cucinare e dall'altra abbiamo uno dei formaggi per eccellenza soprattutto dopo averlo cotto.. Un piatto bello saporito, completo che soddisferà le esigenze di tutti i palati..Io l'ho amato, mio marito mi ha chiesto il bis e pure mio figlio è rimasto piacevolmente soddisfatto..


INGREDIENTI
(per due persone)
2 tranci di salmone
Due tomini
Due fettine di pancetta (o nel mio caso speck)
olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 bicchiere di brodo vegetale
qualche foglia di prezzemolo
sale e pepe
misto per soffritto surgelato
uno spicchio di aglio

PREPARAZIONE
Lavate i tranci di salmone e privateli della pelle, della parte terminale e delle parti che contengono piccole lische.  Arrotolate le estremità su se stesse, formando i medaglioni. Tagliate dalle fettine di pancetta delle strisce e avvolgetele intorno ai medaglioni, fermando il tutto con dello spago.
Ricoprite una tortiera con della carta forno bagnata e strizzata e adagiarvi i tranci di salmone: spennellarli di olio, sale e pepe.
Versate il vino e il brodo (io ho usato acqua con aggiunta di un cucchiaino di brodo granulare) sui tranci e aggiungete il prezzemolo, il misto per soffritto e lo spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato (questi invece non devono essere messi sopra i tranci, perchè cuocendo si attaccherebbero alla polpa).
Coprite l'apertura della tortiera con della carta d'alluminio, sigillando bene i bordi.


Cuocere in forno caldo a 180° per circa 15/20 minuti.
Una volta cotto, togliete l'alluminio e trasferite i tranci di salmone sulla teglia del forno, delicatamente senza romperli.
Posizionare sopra ciascun medaglione un tomino e rimettere la teglia nel forno portandolo a 250°. Cuocere per circa 5/8 minuti, finchè la pancetta non sfrigola o i tomini si ammorbidiscono.
Servite così come sono.


Divini...



3 febbraio 2015

MASCHERINE DI FROLLA

...Carnevale è nell'aria, e a casa mia anche in cucina.. Di solito a in questo periodo abbondano ricette fritte, ma visto che il fritto non è alla portata di tutti, o non tutti  vogliono la casa che puzza di fritto, ho pensato a queste mascherine di frolla..Semplici biscottini decorati con confettini colorati, ideali anche per far divertire i vostri bambini in cucina..
 Dei biscotti carnevaleschi facile, veloci e decisamente belli da vedere e buoni da mangiare..



INGREDIENTI:
(per circa una ventina di mascherine)
250gr di farina 00
100gr di zucchero a velo
2 tuorli
125 gr di burro freddo
scorza di un limone grattugiata

confettini colorati
cocco
marmellata di albicocche

1 febbraio 2015

FARFALLE ALLA CREMA DI ZAFFERANO E MELOGRANO

Oggi inizia Febbraio il mese degli scherzi e dell'amore.. E quindi inizieranno le Ricette per cucinare un'ottima cena a S. Valentino o degli ottimi dolcetti per Carnevale.
Oggi vi voglio proporre un primo originale per il giorno degli innamorati: la particolarità di questo piatto oltre alla pasta ottenuta con uno stampino da biscotto, è anche l'accostamento tra lo zafferano e il melograno..
A mio avviso niente di insolito visto che entrambi regalano quel retrogusto aromatico, raffinato e dolciastro.. Ed entrambi hanno virtù afrodiasiache, quindi....Ideali per una cena a due..


INGREDIENTI:
(per due persone)
5 sfoglie di lasagne bianche e 5 sfoglie di lasagne verdi
100 gr di panna da cucina light 
una bustina di zafferano
un melograno
sale e pepe
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...