29 gennaio 2015

FINOCCHI CON COZZE E SPINACI

Oggi iniziano i tre giorni più freddi dell'anno, i cosiddetti "Giorni della Merla".. Ma come mai sono definiti così..Amo le leggende ed ecco cosa successe, secondo la tradizione popolare Bergamasca:


"Nel tempo in cui i merli erano di colore bianco (ed il mese di Gennaio di 28 giorni), si ebbe un gennaio mitissimo; si era alla fine del mese e già si presentivano gli zefiri primaverili. Una merla audace scherzando si fece beffa del mese che, indispettito, sentenziò: due ce l’ho e uno lo prenderò in prestito; bianca eri, nera ti farò («Du ghè j-hó e ' n prestit. Se bianca te sé, negra tè farò»). Non fu minaccia vana: in quei tre giorni il freddo fu così rigido che la merla dovette cercare rifugio in un camino da dove uscì nera.
E da allora i merli mantennero il piumaggio nero."

La ricetta di oggi è ideale per coccolarsi e riscaldarsi in questi giorni di freddo intenso. Un pizzico di sapore di mare per rendere il piatto adatto a tutti.. Ideale come piatto unico, ma in questa stagione dove il freddo ci fa consumare più energia, ottimo come contorno.


INGREDIENTI
(per 4 persone)
1 kg di cozze 
40gr di spinaci
40gr di formaggio grattugiato
4 finocchi grandi
un bicchiere di vino bianco
30gr di burro
20gr di farina bianca
pangrattato, pepe, erba cipollina

25 gennaio 2015

FOCACCIA DI FARRO CON POMODORINI

..Oggi vi voglio presentare questa semplice ricetta per una focaccia gustosa e ideale sia a merenda che come sostituito del pane a cena o a pranzo.. Io l'ho fatta lievitare molto, non amo il sapore del lievito, ma con alcune accortezze, anche chi non ha tempo può sfornare una focaccia leggera e delicata..  


INGREDIENTI:
250gr di farina manitoba
250 gr di farina di farro
25gr di lievito di birra (io ne ho usato la metà e aumentato i tempi di lievitazione)
200gr di patate medie
pomodorino
olio extravergine
erba cipollina
sale

PREPARAZIONE
Lessare le patate in abbondante acqua salata (con la buccia) per circa 20 minuti, poi con lo schiacciapate riducetele in purea.
Disponete la farina a fontana e mettervi al centro le patate passate ed intiepidite.
Sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida e unitelo alla farina, aggiungere l'olio ed iniziare ad impastare: infine aggiungete il sale. (potete fare tutto con un'impastatrice)
Lavorare l'impasto per circa 10 minuti e poi copritelo con un canovaccio e lasciate lievitare per circa 1 ora (io avendo messo poco lievito l'ho fatto lievitare per circa 4 ore).
Riprendete l'impasto e stendetelo in forma rettangolare e mettetelo in una teglia unta di olio: con le mani fate dei buchi nella pasta e inserite i pomodorini tagliati a metà sulla superficie.


Spennellate la focaccia con l'olio extravergine, aggiungete un po' di sale grosso ed infornate per circa 15/20 minuti a 200° (la superficie deve essere dorata).
Spolverizzare con dell'erba cipollina e servire.


Per chi non ha tempo, può preparare l'impasto la sera prima e lasciarlo lievitare in frigo.
La mattina dopo o la sera potete tirare fuori l'impasto, stenderlo e metterlo già in forno.
Il frigo rallenta la lievitazione, ma non la ferma.



21 gennaio 2015

MINI SACHER

..Buttiamo al vento i propositi di dimagrimento e godiamoci queste mini tortine al cioccolato..Io adoro la Sacher, la prima volta l'ho mangiata a Vienna e da allora è entrata a far parte della mia top ten dei miei dolci preferiti..Seconda solo allo Strudel (e qui si notano le mie preferenze molto nordiche a livello culinario)..E pensare che io il cioccolato non lo amo molto; eppure la Sacher ti entra dentro come un fulmine, ti fa provare sensazioni gustative pazzesche.. Soddisfa la tua voglia di dolce e ti lascia un'emozione appagante in tutti i sensi..E così eccola qua in versione mignon: il peccato lo faccio, ma almeno in formato mini..Così appago la mia voglia di dolce, ma senza sentirmi in colpa..
La ricetta è semplice, a mio avviso, nonostante le due preparazioni, molto più veloce della ricetta originale della torta..E nell'insieme, al primo morso, ti sembra veramente di mangiare una fetta di torta Sacher..



INGREDIENTI:
(per circa 20 tortine)
Per la base:
180gr di farina 00
60gr di burro freddo
50gr d zucchero semolato
2 tuorli d'uovo (da uova medie)
2 cucchiai di acqua fredda

per la torta:
130 gr di farina 00
50gr di farina integrale
70gr di cacao amaro
150gr di zucchero di canna
100gr di burro
2 cucchiai di marmellata di albicocche
4 uova

Per la copertura:
200gr di marmellata di albicocche
250gr di cioccolato fondente
200ml di panna 

PREPARAZIONE
Iniziamo preparando la basa: mettere in un robot da cucina tutti gli ingredienti e frullare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Stenderlo in un rettangolo 18x28 (non troppo sottile) e metterlo in una vaschetta di alluminio della stessa dimensione.
Cuocerlo in forno caldo a 180° per circa 15 minuti, deve dorarsi leggermente.
Preparare la torta. Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve.
Far sciogliere il burro in un pentolino con lo zucchero e la marmellata.
Setacciare le farine ed il cacao, aggiungere il composto di burro e aggiungere i tuorli: mescolare bene.
Infine aggiungere gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l'altro.
Versare il composto in una tortiera di 18x28 cm (io ho usato sempre le vaschette di alluminio, le dimensioni sono leggermente più piccole circa 18x22 cm).
Cuocerlo in forno per circa 30 minuti a 180° (fare sempre la prova stecchino).
Lasciatela raffreddare.
Scaldate la marmellata al microonde (o a bagnomaria): spennellate la base di pasta con la marmellata e metteteci sopra la torta al cioccolato.
Rifilate i bordi e tagliate la parte superiore, in modo da pareggiare il tutto.
Tagliarla a cubotti e spennellarli interamente di marmellata.
Preparare la copertura: portare la panna ad ebollizione ed aggiungere il cioccolato a pezzetti. Mescolare fino ad ottenere una crema al cioccolato lucida e densa.
Lasciar raffreddare qualche minuto e versarla sopra le mini tortine (se avete una gratella, ricopritele qui sopra con un foglio di carta forno sotto, così usciranno più pulite).


Riempite un cono di carta (qui trovate come costruirvelo) con la crema al cioccolata avanzata e scrivete un S su ogni tortina.
Lasciare asciugare fuori dal frigo (meglio farle il giorno prima per il giorno dopo, la copertura s'indurisce meglio e  i sapori saranno ancora più amalgamati ed omogenei).



Una tira l'altra purtroppo.... Alla fine me ne sono mangiate quattro..



19 gennaio 2015

CALAMARI RIPIENI DI SPINACI, CORN FLAKES E PINOLI

..E dopo un piccolo dolcetto ipercalorico nel weekend rieccoci con i piatti leggeri, deliziosi ed appaganti..
Come avrete notate prediligo piatti di pesce, perché a mio avviso sono di più facile cottura. Molti non saranno d'accordo con me, ma una volta pulito, la difficoltà nel cucinare il pesce sparisce..
Cosa che non trovo semplice nella carne: quest'ultima deve essere cotta alla perfezione, con tempi di cottura precisi. E sinceramente faccio sempre fatica a cucinare la carne bella succosa e saporita..Invece il pesce, mi esce sempre perfetto, sarà la sua veloce cottura o il suo sapore così delicato che è difficile rovinarlo in cucina. 
Detto questo ecco il piatto di oggi: dei semplici calamari ripieni con spinaci, corn flakes (ormai li ho sostituiti al pane grattugiato) e pinoli.
 Leggeri, saporiti e soprattutto buoni!


INGREDIENTI:
(per due persone)
400gr di calamari puliti surgelati (scongelati)
200 gr di spinaci surgelati
100gr di corn flakes (io ho usato quella di riso e avena)
una manciata di pinoli 
un uovo
un bicchiere e mezzo di vino bianco
sale, pepe, aglio e prezzemolo
olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE
Mettete a bollire in acqua salata per qualche minuto gli spinaci surgelati in modo che si ammorbidiscano.
Separare le sacche dei calamari dai tentacoli, e tagliate questi ultimi a pezzi sottili.
Mettete un filo di olio extravergine in una padella e fate rosolare i tentacoli.
Tritate al coltello gli spinaci ed aggiungeteli ai tentacoli. Aggiustate di sale, pepe e aggiungete un pizzico di aglio in polvere. Sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate cuocere per qualche minuto a fuoco moderato, finché il vino non è evaporato.
Mettete i corn flakes in un sacchetto e tritateli grossolanamente con le mani. 
Tostate i pinoli per 5 minuti in forno a 150°.
Togliete il ripieno dal fuoco, aggiungete i corn flakes tritati, l'uovo e i pinoli tostati.
Mettere il ripieno in una sacca da pasticcere con beccuccio largo (molto più comodo e veloce del solito cucchiaino, soprattutto se avete delle piccole sacche!) e spremete un po' di ripieno nel calamaro: riempite per 3/4 e sigillate con uno stuzzicadente.
Mettere un filo di olio in una padella, rosolarvi i calamari e sfumate con un bicchiere di vino bianco, aggiungete un pizzico di sale e pepe: fate cuocere per circa 10 minuti, a fuoco lento e coperto.
Una volta cotti, irrorarli con un filo di olio e con del prezzemolo tritato.
Servire subito.


Io li ho serviti con del cavolo cappuccio crudo, tagliato finemente con la mandolina, condito con un filo di olio extravergine di oliva e del pepe.



16 gennaio 2015

CIAMBELLINE FRITTE

..Ed ecco arrivato il fine settimana..Eh sì, vi aspettavate una golosissima torta dopo ricette leggere e salutari..Beh, la torta l'ho fatta, ma purtroppo esteticamente mi era uscita veramente scandalosa: forse la torta più brutta che abbia fatto da quando ho iniziato a mettere le mani nella farina.. La sua bruttezza era inversamente proporzionale alla sua bontà: tanto buona quanto brutta.. Va beh, almeno non l'ho dovuta buttare, mi spiace solo non averla potuta condividere con voi..La rifarò perché nella sua golosità era comunque leggera e salutare: un peccato senza rimorsi.. Così per tirarmi su da una decorazione orribile, mi sono preparata queste ciambelline: io amo le frittelle e quale modo migliore per rallegrarsi la giornata se non con un ottimo dolce fritto e fare una carica di zuccheri dopo una settiman di ristrettezze?!..Una golosità eccessivamente calorica, ma veramente appagante..


INGREDIENTI:
(per circa 30 frittelline di circa 6 cm. di diametro)

350gr di farina 00
50gr di zucchero semolato
35 gr di burro morbido
1 uovo
150 gr di latte scremato
6gr di lievito di birra fresco (se avete tempo per far lievitare, altrimenti mettete pure metà cubetto, ovvero circa 12 gr)
la scorza di un limone
un pizzico di sale

Olio di semi per friggere 

PREPARAZIONE
Sciogliere il lievito nel latte tiepido e aggiungere un cucchiaio di zucchero.
Versare 75gr di farina in un'impastatrice, aggiungete il latte con il lievito e mescolate per un minuto. Mettete il composto (sarà semiliquido) a lievitare in una ciotola coperto da carta trasparente finché non raddoppia di volume (circa un'ora se lo mettete nel forno spento con la luce accesa). 
Nell'impastatrice inserire le uova con il burro, lo zucchero rimanente e il sale e montare il tutto per qualche secondo, poi aggiungete il panetto lievitato e i restanti 225gr di farina e impastare per qualche minuto fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.
Lasciare lievitare ancora per circa 3/4 ore (deve sempre raddoppiare di volume). Stendere la pasta in uno spessore di circa un cm e formare le ciambelle (io ho usato un coppa pasta di 6 cm. e il beccuccio della sacca da pasticciere di circa 2cm.)
Riscaldare l'olio e friggere le frittelle poco alla volta. 
Sgocciolare su carta assorbente e rotolare nello zucchero semolato.


Una vera goduria..


Ho fritto anche i buchi delle ciambelle formando dei bellissimi mini krapfen..
Questi li ho insacchettati e regalati..


Le ciambelline fritte le ho surgelate (mio figlio le mangia a colazione).
La mattina le scaldo per qualche minuto nel fornetto elettrico e ritornano come appena fritte..

13 gennaio 2015

MERLUZZO ALLE MELE E CANNELLA

..Anche oggi vi propongo un secondo piatto leggero..Se vado avanti così questo week end mi merito una golosissima ed ipercalorica torta..Io penso che ogni fine settimana, dopo giorni di piatti leggeri e delicati, ci voglia un bel giorno di schifezze..E' la mia politica del dimagrire con gusto.. Quindi per questo week end aspettatevi una torta golosissima.. Per ora accontentatevi di questi piatti leggeri, che a mio avviso sono anche molto buoni, li mangia pure mio figlio..E quando un bambino mangia con gusto un piatto leggero, vuol dire che di qualcosa sa..Quindi DIMAGRIAMO CON GUSTO (e con una mega torta a fine settimana)..
Chi segue il mio Blog da tempo conosce la mia passione per la cannella e la mela..Le metto ovunque: e perché non provare ad affiancarle a dell'ottimo pesce? Così ho provato ed il risultato è stato straordinario, un sapore particolare, e leggermente dolce.. Ne rimarrete stupiti, come è successo a me: facile da preparare, veloce da cuocere e soprattutto piacerà a tutti, bambini compresi.


INGREDIENTI:
(per 2 persone)
400gr di merluzzo (o nasello, io ho usato quelli surgelati)
una mela
un pizzico di cannella in polvere
una stecca di cannella 
250 ml di acqua
un bicchiere di vino bianco
un misurino di brodo granulare di pesce (io ho usato quelle vegetale)
olio extravergine di oliva
sale, pepe e erba cipollina

PREPARAZIONE
Scaldare un filo di olio in una padella e farvi rosolare i tranci di merluzzo (o nasello) e le mele lavate, sbucciate e tagliate a cubotti e la stecca di cannella.
Quando il nasello inizia a prendere colore sfumare con il vino bianco e dopo che questo è evaporato aggiungere l'acqua e il brodo granulare. 
Aggiungete un pizzico di sale, pepe e la cannella in polvere. Lasciate cuocere per circa 15 minuti (se il pesce è fresco basteranno 5/7 minuti).
Eliminate la stecca di cannella e distribuite il pesce nei piatti con un po' del brodo di cottura.
Spolverizzare di erba cipollina.






11 gennaio 2015

PETTO DI POLLO AL LIMONE

E anche oggi vi voglio proporre un piatto leggero, delicato, ma veramente goloso..Soprattutto perchè l'ho affiancato ad un contorno dolce e saporito. Fondamentale secondo me il passaggio della marinatura, il segreto per avere la carne bella succosa e morbida.. Per il resto piatto pronto abbastanza velocemente, dipende sempre dalla grandezza del petto che usate..Ma la cosa bella della cottura in forno è che una volta impostato il timer, potete fare qualsiasi cosa...

INGREDIENTI:
(per 4 persone)
Un petto di pollo di circa 800gr (potete usare anche il petto di tacchino)
3 limoni
mezza cipolla rossa
un cucchiaino di zenzero in polvere
un rametto di timo fresco o quello secco
erba cipollina
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Cavolo cappuccio rosso
mezzo bicchiere di aceto di mele (o di vino bianco)
un cucchiaio di zucchero
sale e pepe
Una manciata di uvetta ammollata in acqua (facoltativa, ma dà quella dolcezza in più ai crauti)

9 gennaio 2015

VELLUTATA DI FINOCCHI CON GAMBERI AL SESAMO

..E continuiamo con le ricette light per purificarci dai bagordi natalizi.. La ricetta di oggi è un primo leggero, delizioso e delicato.. Penso che conosciamo tutti le innumerevoli proprietà benefiche del finocchio, e grazie all'accostamento con i gamberi, questo piatto diventa un'ottima fonte di vitamine, fibre e omega3.. Assolutamente da inserire nel proprio menù settimanale almeno una volta a settimana..


INGREDIENTI:
(per due persone)
300gr di finocchi
300gr di latte scremato 
sale q.b.
formaggio grattugiato
100gr di yogurt greco
prezzemolo

10 gamberi
semi di sesamo q.b.

7 gennaio 2015

INSALATA INVERNALE ALL'ARANCIA

..Anno nuovo, dieta nuova..E già, dopo i bagordi delle feste natalizie, è giunto il momento di disintossicare il nostro corpo segnato da giorni interi di mega mangiate e dolci a non finire.. E soprattutto oltre a smaltire i chili presi, devo smaltire i vari sottaceti comprati per la tavola di Natale oppure arrivati con cesti gastronomici da amici o conoscenti..Così nasce questa insalatina invernale, a base di cavolfiore (la verdura invernale per eccellenza) e tutto ciò che vi è avanzato dai barattolini sottaceti (non sott'olio, mi raccomando!); il tutto condito con una particolare salsa all'arancia.
Decisamente gustosa e leggera..


INGREDIENTI
(per due persone)
200gr di cime di cavolfiori cotte al vapore 
60gr di olive verdi farcite (o anche semplicemente denocciolate)
6 cipolle borettane sottaceto tagliate a pezzetti 
(potete aggiungere tutto ciò che avete sottaceto, peperoni, carciofi, cetrioli...)
pomodori ciliegino
120gr di sgombro al naturale (oppure tonno)

un arancia biologica
un cucchiaino di senape
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...