30 aprile 2014

GNOCCHI DI RISO con peperoni e cozze

..E' da un po' di tempo che volevo provare questo tipo di pasta, amo sperimentare in cucina, soprattutto se il risultato è un piatto che possono mangiare tutti, anche coloro che sono intolleranti al glutine..Nessuno dovrebbe rinunciare ad un bel piatto di pasta, a tutti deve essere data la possibilità di mangiarsi un ottimo primo piatto..Così oggi mi sono cimentata in questi gnocchetti di riso..Diciamo che devo migliorare, effettivamente l'assenza di glutine rende l'impasto molto granuloso, molto difficile da tenere insieme..Ci vuole molta manualità e molta pazienza...I gnocchi sono leggermente più semplici perché non bisogna stendere la pasta, quindi essendo il mio primo esperimento ho optato per questo tipo di pasta..E' un po' più lungo formare i gnocchi con questo impasto, ma una volta cotti, anche se esteticamente non saranno piacevoli, il loro sapore vi conquisterà non facendovi rimpiangere la farina normale..E con questo ricco e saporito condimento ne vorrete un altro piatto..


INGREDIENTI:
(per 4 persone)
250 gr di farina di riso (io ho macinato 250g di riso normale)
60gr di amido di mais ( o un mix di amido di mais e fecola)
3 uova
un pizzico di sale

250gr di cozze surgelate (se le trovate fresche meglio)
un peperone
erba cipollina, vino e olio extravergine d'oliva

PREPARAZIONE:
Iniziare impastando gli ingredienti della pasta con il robot da cucina finché il composto non inizierà a compattarsi. Versare il composto sulla spianatoia e finiamo di lavorarlo a mano per circa 3-4 minuti e formando una palla liscia ed omogenea (se necessario aggiungere un po' di acqua tiepida).
Dividiamo l'impasto in 4 parti formando una pallina e lasciarlo a riposare in frigo per circa 30 minuti.
Dividere le palline in quattro parti e allungare ogni pezzetto in un cordoncino e formare dei tronchetti di circa 2 cm. Schiacciarli con una forchetta per imprimere i rebbi sul gnocchetto. Allora io ho fatto un po' fatica a formare il cordoncino, così ho formato varie palline e schiacciate con una forchetta per formare i gnocchi. Lavorazione più lunga, ma il risultato è molto soddisfacente. 
In una padella far scaldare un filo di olio uno spicchio d'aglio, aggiungere il peperone tagliato a tocchetti piccoli e le cozze surgelate (o fresche). Cuocere per circa 10 minuti, sfumare con del vino bianco. Cuocere i gnocchi in abbondante acqua salata e quando verranno a galla (sono molto pesanti, quindi ci vorranno circa 5 minuti) metterli nella padella con i peperoni e le cozze. Finire la cottura aggiungendo dell'erba cipollina. Servire il tutto. 


Devo dire che la farina di riso non si sente affatto, il gnocco rimane leggermente più duro del suo fratello con farina  normale. Sazia molto di più e rimane più digeribile non essendoci il glutine. Da riprovare sicuramente, magari con qualche altro taglio di pasta. Naturalmente impossibile formare spaghetti o altra pasta lunga. Meglio optare per farfalle o maltagliati. 
La ricetta dell'impasto prevede di aggiungere all'amido circa 30% di farina di kamut o di grano  (ovvero sostituire 20gr di amido con altra farina con glutine) se non avete particolari intolleranze in modo da avere un impasto molto più elastico.




Con questa ricetta partecipo al contest di Sono Io, Sandra "Pasta che ti passa":


Una regola precisa di questo contest è un budget massimo di 5€.: io in totale ho speso circa 4,95 €.
(cozze sgusciate €. 3.30; riso €. 0,35; peperone €. 0.60; uova €.0,60; amido di mais €. 0.10)
Naturalmente con le cozze fresche il prezzo si abbassa sensibilmente. 



28 aprile 2014

TORTINO DAL CUORE MORBIDO

..Questo tortino lo assaggiai per la prima volta una decina di anni fa in un ristorante..Incuriosita dal nome e dal fatto che una tortina solida racchiudesse un interno liquido lo ordinai immediatamente..Appena infilai la forchetta nella morbida calotta del tortino, subito ne uscì una crema vellutata, densa e cioccolatosa..Un estasi di gusto..Da non credere..Un'esplosione di cioccolato, passando dal sapore burroso del tortino solido, all'amaro della cremina al suo interno...Indescrivibile..
Inoltre, oltre ad essere un dolce eccezionale, è anche un dessert semplice da preparare, si può surgelare ed è subito pronto per ogni occasione di ospiti improvvisi o voglie solitarie...



INGREDIENTI:
(per circa 6 tortini)
150 gr di cioccolato fondente (se usate quello al latte, come ho fatto io, diminuite la dose di zucchero)
150 gr di burro
100 gr di zucchero (70-80 gr se usate il cioccolato al latte)
3 uova
40 gr di farina
la scorza di un'arancia (io ho usato qualche goccia di aroma all'arancia)
un pizzico di sale

PREPARAZIONE:
Far sciogliere il cioccolato tagliato a pezzi con il burro a bagnomaria. Far raffreddare ed aggiungere le uova, la farina, un pizzico di sale e la scorza di un'arancia (o l'aroma). Mescolare il tutto e versare in contenitori per muffin (quelli della cuki per intenderci) ben imburrati fino a 3/4 dello stampo. Infornare a forno caldo a 220° per circa 8-10 minuti. 


Come già accennato sopra, da crudi li potete surgelare e al momento di servirli cuocerli in forno a 220° per circa 12-15 minuti. 


E poi si possono riciclare le uova di Pasqua avanzate...Se ancora ci sono...


26 aprile 2014

PAELLA EXPRESS

..Io sono sempre stata un'amante delle ricette semplici e veloci..D'altronde ho iniziato a cucinare avendo veramente pochissimo tempo per portare in tavola qualcosa, avendo meno di un'ora tra preparazione ed impiattamento..Anche ora, che sicuramente ho un po' di tempo in più, preferisco preparare più piatti diversi che uno solo estremamente elaborato..Così ho voluto rendere un tipico piatto spagnolo alla portata di tutti, graziatemi amici spagnoli, ingredienti già pronti e una cottura velocissima...


INGREDIENTI:
(per 2 persone)
uno scalogno
200gr di frutti di mare (io ho usato quelli surgelati dove c'erano le code di mazzancolle grandi)
2 wurstel
due fette di pollo (io ho usato carne di vitello)
un peperone rosso
un pomodoro 
vino bianco
una bustina di zafferano (io ho usato due cucchiaini di curry)
200 gr di riso
Olio extravergine, sale e pepe
4 grossi gamberetti per la decorazione (come scritto sopra io ho usato le code delle manzancolle trovate nel misto pesce surgelato)

PREPARAZIONE:
Tritate lo scalogno e fatelo rosolare in padella con un filo di olio extravergine per circa 5 minuti. Tagliate il pollo a listarelle, il peperone e il pomodoro a dadini e aggiungeteli al soffritto. Aggiungete anche i frutti di mare ancora congelati (una volta scongelato togliere le mazzancolle intere e tenetele da parte). Aggiungete il riso, fatelo rosolare per un minuto e sfumate con del vino bianco. Aggiungete il wurstel a fette e fate cuocere il tutto per circa 14 minuti (o il tempo previsto sulla confezione del riso). Aggiungere un po' di acqua se necessario. Salate e pepate verso la fine e aggiungete lo zafferano (o il curry) mescolando. 
Io le ho servite in bicchierini monoporzione in questo caso, con questa quantità escono 4 bicchierini decorate con le mazzancolle tenute da parte o i grossi gamberi leggermente stufati in padella con un filo di olio e sale.




24 aprile 2014

BON BON AL SEMOLINO

...Ero già alla disperazione mentre mi apprestavo a preparare questo post..Foto scaricate e sistemate, tempo trovato per sedermi mezz'oretta al computer e ricetta......DOV'E' LA RICETTA!?!?!?Disperazione! Io ho l'abitudine di comprare riviste e tagliare solo le ricette che mi piacciono mettendole in un portalistini per averle sempre a disposizione; ormai faccio così da una decina d'anni, quindi immaginatevi quante ricette ho a disposizione in queste comode buste plastificate. Il problema è che quando cucino il foglio con la ricetta lo tengo accanto a me togliendolo dalla sua sicura custodia..E succede spesso che prima di riporlo lo lascio svolazzare per la cucina per un paio di giorni, da donna pigra sarebbe troppo pesante inserirlo subito nel suo portalistini..E sapevo che prima o poi sarebbe successo: foglio con la ricetta sparito!!Il problema è che mi ricordavo solo le modifiche da me apportate, nient'altro!!!Disperazione!!Ho smontato quasi tutta la cucina per trovarla, ho messo pure le mani nella pattumiera, ma nulla..Alla fine, dopo un'ora di ricerche nervose ed agitate, finalmente l'ho trovata, in mezzo a tutti i fogli di lavoro di mio marito..Avendo la cucina nella stanza più grande della casa si usa un pò per tutto, quindi è normale trovare documenti di lavoro e ricette di cucina insieme..Va beh, mi serva da lezione, dopo aver cucinato, la ricetta va posta immediatamente nella sua custodia; alla fine sono tutte preziose, una raccolta invidiabile, anni e anni di lettura di riviste di cucina..Una collezione da lasciare intatta ai posteri.. 



INGREDIENTI:
(per 4 persone )
150ml di latte
30gr di semolino
un tuorlo
un uovo intero
un peperone rosso e uno verde
uno scalogno
400 gr di polpa di pomodoro (io non l'ho usata perchè non l'avevo!)
30gr di pecorino
cannella, pangrattato, farina, paprika, zucchero, burro, olio extravergine e sale
mezzo bicchiere di vino bianco

PREPARAZIONE
Far bollire il latte per due minuti con della cannella e una noce di burro e un pò di sale. Togliere dal fuoco e aggiungere il semolino mescolando e lasciare cuocere per circa 8 minuti, rigirando spesso. Fuori dal fuoco unire il tuorlo, un cucchiaio di formaggio grattugiato, sale e un altro pizzico di cannella. Stendere l'impasto su un piatto o vassoio e lasciare raffreddare.
Preparare la salsa ai peperoni, tritando lo scalogno e facendolo appassire in una pentola con un filo di olio, aggiungere i peperoni a pezzettini, il pomodoro e lo zucchero. Cuocere per circa 20 minuti. Condire il sugo con un pizzico di cannella e mettere da parte.
 Preparare il piccante ripieno delle polpette di semolino mischiando tra loro il pecorino grattugiato, la paprika e un filo d'olio, ottenendo una specie di pasta.  
Formare delle polpette con il semolino e allargarle un pò per inserire al centro un pò di pasta di pecorino. Richiudere e infarinarle. Passarle nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato. 
Friggerle in olio ben caldo per circa 5 minuti.


 Infilzarle su degli stecchi e appoggiarle sulla salsa ai peperoni.





22 aprile 2014

CROSTATINA CIOCCOLATO e MENTA

..La Pasqua è finita e, non so voi, ma a me è rimasto tanto di quel cioccolato che mi viene la nausea al solo pensiero..Ho una quantità di uova di pasqua aperte che farebbe invidia al più fornito negozio di dolciumi.. E nelle prossime settimane dovrò inventarmi qualcosa per farlo fuori tutto, nascosto in ricette dolci o salate..E' piacevole anche consumarlo così grezzo, ma dopo un pò anche lui, il re dei dolci, stanca.. Se anche voi avete chili di cioccolato avanzato dalle uova di pasqua vi consiglio questa marmellata buonissima. Oggi l'ho usata per farcire questo guscio di pasta frolla, per una piccola crostata cioccolatosa dal retrogusto fresco di menta..


INGREDIENTI:
150gr di farina 00
65gr di burro freddo
40gr di zucchero a velo
vanillina o scorza di limone
un uovo
un pizzico di sale


PREPARAZIONE
Impastare tutti gli ingredienti e formare una palla. Lasciare riposare in frigo per circa 30minuti. Stendere la pastafrolla su uno stampo da crostata, bucherellare il fondo con una forchetta, riempire il guscio di pasta frolla con dei fagioli secchi ed infornare a 180° per circa 20minuti. Togliere i fagioli ed infornare per altri 5 minuti. Versare la marmellata sulla base e decorare con qualche ciuffetto di menta fresca.



Con questa ricetta partecipo al contest di Letizia in cucina in collaborazione con Fimora "Un anno di colazioni: Le Crostate":


19 aprile 2014

UOVA COLORATE AL SALMONE

L'idea di questo antipasto è nato da un'insieme di idee trovate in Internet e in alcune riviste.
 Il tutto è partito dalla ricetta base notata nella mia raccolta decennale di ricette interessanti prese da varie riviste nel corso degli anni..Visto il periodo e visto che il soggetto principale del piatto era l'uovo (nella ricetta originale è quello di quaglia, ma sinceramente non l'ho trovato) ho pensato di associarlo alla pasqua, ma quest'ovetto così bianco era un po' palliduccio, incolore non piacevole alla vista..Così ho notato queste uova colorate di Letizia, bellissime e coloratissime, e mi è scattata l'illuminazione. Io le ho lasciate in ammollo intere un'oretta, e mi è bastato, per il giallo (mi mancava il colorante) ho usato il curry, ma si può usare anche lo zafferano, anche se l'uovo al curry è qualcosa di diabolicamente divino..Da non credere..

Il resto è una facilissima costruzione di un piatto veloce, ottimo e soprattuto Pasquale..



INGREDIENTI:
3 uova sode
coloranti alimentari 
salmone affumincato
erba cipollina
pancarre
olio, sale e peperoncino tritato

PREPARAZIONE
Far bollire le uova per circa 8 minuti e lasciarle raffreddare. Sbucciarle e metterle in un bicchiere con del colorante alimentare. Io ho usato il blu, il rosso e per fare il giallo il curry. Lasciarle in ammollo per circa un'oretta. Tostare delle fette di pancarrè e con un coppapasta rotondo formare dei cerchi di pane tostato. Appoggiare su un piatto da portata. 



Tagliare il salmone a striscioline, avvolgerlo intorno all'uovo colorate e fermare il tutto con uno stelo di erba cipollina. Sistemare sopra il cerchietto di pane tostato. Irrorare il tutto con dell'olio d'oliva, erba cipollina tagliata a pezzetti, del peperoncino secco tritato e un pizzico di sale.



Con questa ricetta partecipo al contest di Cinzia ai fornelli e Zibaldone Culinario "Finger Food" nella sezione salati:


17 aprile 2014

COLOMBINE PASQUALI

..Come ho accennato nella mia presentazione nel mio primo post di questo Blog, ho fatto parte di un famosissimo forum di cucina che ancora oggi è un'ottima fonte di ricette interessanti da riprodurre e personalizzare..E ci sono alcune ricette che ormai sono diventate dei must irrinunciabili nella mia cucina..Una di queste è quella delle colombine di papum, ricetta pubblicata un po' di anni fa, che ogni Pasqua rispolvero per preparare queste DELIZIOSE colombine da regalare. Una peculiarità di questo forum è che molte ricette sono descritte passo passo anche a livello fotografico, rendendo così ogni ricetta ancora più semplice. Oltre a guardare il procedimento fotografato di questa ricetta, vi invito a visitare un po' tutto il forum, ne varrà veramente la pena..

Come vi anticipavo queste colombine le preparo sempre per regalare ad amici e parenti, un dolce pensiero per Pasqua molto gradito..E non solo io, ormai molte amiche a cui anni fa passai la ricetta, fanno la stessa cosa ogni anno..Provatele e ne resterete entusiaste..


INGREDIENTI:
(per circa 10 colombine)
(i passaggi fotografati della ricetta li potete trovare qui)
500gr di farina Manitoba
100gr di zucchero
100gr di burro
5gr di sale
20gr di lievito di birra (io ho usato una bustina di lievito madre secco)
2 uova
1 tuorlo
una bustina di vanillina
scorza di arancia grattugiata (io ho usato qualche goccia di aroma di fiori d'arancio)
170gr circa di acqua (a me ne è servita meno)

Per la glassa:
100gr di zucchero semolato
50gr di farina
Acqua q.b.
(la ricetta originale prevede doppia dose, ma mi avanzava sempre così con queste dosi la uso tutta)

PROCEDIMENTO
Impastare tutti gli ingredienti con la metà dell'acqua.
Quando si è formata la palla, aggiungere poco per volta l'acqua rimasta.
Quando l'impasto sarà liscio ed elastico (a me ci sono voluti circa 10minuti con il Bimby), lasciatelo lievitare per circa un'ora coperto da un canovaccio umido (io l'ho messo a lievitare nel forno con la luce accesa).
Se la pasta risulta troppo molle, rigiratela su se stessa un paio di volte a distanza di dieci minuti una dall'altra.
Trascorsa l'ora di lievitazione, tagliate dei pezzi da 100gr e rigirate il pezzo di pasta su se stesso sia per lungo che per largo.
 Tagliate nuovamente il pezzo in due e rigirate il pezzo su se stesso solo da un lato e in modo che il taglio rimanga all'interno e sistematele in ordine su un tavolo in modo che un pezzo siano le ali della colomba e l'altro pezzo il corpo (dovreste ottenere 20 pezzetti di pasta). Allungate uno dei due pezzetti e formate le ali curvandolo a ferro di cavallo, allungate anche l'altro pezzo per formare il corpo. 
Sistemate il corpo sulle ali (seguite bene la descrizione fotografica di papum e il tutto vi risulterà molto più semplice).
Mettete a lievitare in un posto caldo finché la colombina non avrà raddoppiato il volume ( a me sono bastate due ore). Preriscaldate il forno a 220° e preparate la glassa mischiando tra loro zucchero e farina, aggiungendo tanta acqua quanto basta per formare una pappetta spalmabile, ma che non cola. 
Cospargete la colombina con la pappetta (delicatamente per evitare di sgonfiarla), spolveratela successivamente con dello zucchero semolato e con abbondante zucchero a velo. Infornare per circa 8/10 minuti, non devono asciugare troppo (non devono scurirsi troppo).


Metterle nei sacchetti e regalare..


Mai regalo fu più gradito..


15 aprile 2014

NIDI DI PASTA CON PANNA e ZUCCHINE

..Ed eccoci con la prima ricetta di Pasqua..Ho pensato ad un primo, diviso in monoporzioni, semplice, ma di sicuro effetto..Ognuno può personalizzare l'interno dei nidi come preferisce, io ho optato per un "ripieno" express..E' inutile passare un'intera mattinata davanti ai fornelli quando per tutti è un giorno di festa..Così anche la cuoca di turno può fare una bellissima figura con un piatto pronto in meno di 20minuti..



INGREDIENTI:
(per 6 persone)
400 gr di tagliatelle all'uovo
due zucchine
80ml di panna al salmone
150gr di prosciutto in cubetti
60gr di burro
Olio extravergine, formaggio grattugiato, sale e pepe

PROCEDIMENTO:
Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e lessatevi le tagliatelle al dente. Scolatele e conditele con 40 gr di burro e sistematele in 6 stampini imburrati di circa 12 cm, lasciando uno spazio al centro da riempire con il condimento. Lasciate riposare.
Tagliate le zucchine a cubetti e fatele saltare qualche minuto in padella con dell'olio extravergine, sfumate con del vino bianco e lasciate cuocere per altri 5 minuti. Spegnere il fuoco aggiungere la panna al salmone, i dadini di prosciutto, pepate e mescolate bene. 
Cuocere i nidi di tagliatelle in forno a 180° per circa 10 minuti: sfornateli e metteteli sui piatti da portata, conditeli con la salsa di zucchine e panna, il formaggio gratuggiato e dell'erba cipollina. 




14 aprile 2014

MARMELLATA MENTA E CIOCCOLATO

..Quando trovai questa ricetta in uno dei miei tanti libri dedicati al cioccolato ne rimasi affascinata..Particolare ed originale, naturalmente da provare..Ho fatto qualche personalizzazione perchè il libro non era molto chiaro nella descrizione della ricetta (purtroppo ogni tanto succede di trovare ricette confusionali o non corrette) e devo dire che il risultato è stato ottimo. Un sapore stuzzicante, e un retrogusto fresco e primaverile come solo la menta può dare..



INGREDIENTI:
(per circa 8 barattolini piccoli 0,15)

1.5 kg di mele
800gr di zucchero
300gr di cioccolato fondente
25gr di foglie fresche di menta

PREPARAZIONE

Lavate bene le mele, sbucciatele, tagliatele grossolanamente a spicchi e mettetele in una casseruola con dell'acqua (non deve coprirle tutte, basta metà). Portatele ad ebollizione e proseguite la cottura per circa mezz'ora o finché le mele non saranno sfatte.
Schiacciate la polpa (io l'ho frullata con il frullino ad immersione) e lasciate riposare il composto di mele per circa mezza giornata, coperto da carta trasparente.
Rimettere il composto di mele in una pentola e scioglietevi lo zucchero e le foglie di menta spezzettate e portate ad ebollizione. Allontanate dalla fiamma ed aggiungete il cioccolato sminuzzato. 
Lasciare riposare ancora per mezza giornata e poi bollire nuovamente per circa 10 minuti continuando a mescolare. 


 Invasare la marmellata nei vasetti sterilizzati e capovolgerli in modo che raffreddandosi formino il sottovuoto. 



12 aprile 2014

TORTA BARA DI COMPLEANNO

..Per presentarvi questa torta devo prima fare una premessa, soprattutto per chi leggendo il titolo e guardando il calendario pensasse che sono rimasta ad Halloween e quindi credere che mentalmente non sono del tutto sana.. 

Allora ad ottobre il mio bambino compie gli anni ed è da due anni che gli preparo una torta particolare, un anno a forma di Saetta McQueen e un anno a forma di pista di macchinine..Scherzando con un'amica le ho proposto di fare la torta per il suo bambino, invece di un regalo gli avrei regalato la torta di compleanno..Prendendomi in parola mesi fa me lo ha ricordato e decisi di provare a fare una torta su commissione. Il figlio di questa mia amica ha 8 anni e ama tutto ciò che riguarda teschi, mostri o altre cose tipicamente Halloweeane, così le venne in mente una bara, facile da modellare per me e molto adatta alle passione del figlio..Ed eccomi qui con la mia torta molto apprezzata dal festeggiato, ma anche dai suoi amichetti..E anche dalle mamme che mi hanno già chiesto una torta decorata per il loro bimbo..Vedremo..

Per rendere la torta meno macabra e più spiritosa ho pensato di accompagnarla con un pupazzetto di pasta di zucchero con le sembianze del festeggiato in stile skater, più colorato, preparato da Stefy's sweet cakes (mia sorella, nella sua pagina facebook vedrete magie con la pasta di zucchero) e una serie di biscottini simpatici (anche se sempre leggermente macabri) per riempire la "bara".. 

Ora vi spiegherò tutto ciò che ho fatto, sicuramente non la rifarete per un compleanno, ma per la festa di Halloween sarebbe una torta perfetta.. 


BISCOTTI MACABRI
Per la pasta frolla
300gr di farina 00
un uovo
un tuorlo
80gr di zucchero a velo
130 gr di burro freddo
vanillina

per la decorazione
pasta di zucchero
mandorle
marmellata

PREPARAZIONE
Impastare tutti gli ingredienti della pasta frolla velocemente fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Lasciare riposare in frigo per circa mezz'ora.
Stendere la pasta frolla e con uno stampino rotondo fare tanti cerchi.
Per le dita da strega, fare dei salsicciotti, e schiacciarli leggermente con i polpastrelli per formare le zone tra le nocche e con un coltellino fare degli intagli all'altezza delle nocche stesse. Schiacciare la punta ed inserire la mandorla.
Infornare i biscotti per circa 12 minuti a 180 ° (forno statico preriscaldato). In caso dopo la cottura la mandorla si staccasse "incollarla" con della marmellata.
Per la copertura dei simpatici teschi, prendere della pasta bianca formare con lo stampino rotondo dei cerchi e con uno stampino rotondo più piccolo fare due buchi. Con lo stesso stampino fare due piccoli cerchi con la pasta di zucchero nera ed inserirli nelle cavità oculari della pasta bianca. Fare lo stesso con il naso, io ho usato uno stampino piccolo a forma di cuore e capovolto. Attaccare con un filo di marmellata la faccina al biscotto e con un pennello alimentare disegnare la bocca. 


OSSA DI MERINGA
(per la preparazione della meringa guardate qui, io ho usato il Bimby)

PREPARAZIONE
Dopo aver preparato la meringa con una tasca da pasticciere formare delle piccole ossa e mettere in forno ad asciugare per circa 90 minuti a 100°. 



I biscotti e le ossa le ho preparate due giorni prima e chiuse in una scatola di latta. 
Buonissimi!!

COPERCHIO DELLA BARA
(il giorno prima)

Per fare il coperchio della bara ho pensato alla pasta frolla. Ho disegnato su un cartone la forma della bara (prendendo come base rettangolare lo stampo dove poi avrei cotto i pandispagna), steso la pasta frolla (stessa ricetta dei biscotti) e intagliato la bara. L'ho cotta in forno a 180° per circa 12 minuti o fino a quando i bordi non si sono dorati. Con la pasta zucchero bianca ho ricoperto una parte (attaccandola sempre con della marmellata) e modellata con un effetto trapuntato realizzato con un questo  attrezzo 


 incidendo con la punta l'incrocio tra le due diagonali.
Ho steso la pasta marrone e con il tappetino decorativo ho impresso l'effetto legno con il mattarello e l'ho attaccata all'altra parte del coperchio. Con della pasta marrone chiaro ho fatto la croce e la scritta. Lasciarla indurire a temperatura ambiente.

PAN DI SPAGNA
(tortiera da 30 cm rettangolare)
Sempre il giorno prima (la mattina) ho preparato due pan di spagna.
Ho montato per circa 7 minuti a bagnomaria 6 uova (circa 300gr) con 300gr di zucchero semolato. Quando il composto avrà raddoppiato il volume aggiungere 250gr di farina 00, 50 gr di fecola e mezza bustina di lievito vanigliato. Ho infornato per circa 20 minuti a 180°. 
Ho preparato la crema scaldando 3 uova sbattute in un pentolino con la scorza di un limone, 750gr di latte e 80gr di farina, finchè la crema non ha velato il cucchiaio. L'ho lasciata raffreddare coperta da pellicola.
La sera ho preparato la crema al burro montanto con il Bimby 500gr di zucchero a velo con 250gr di burro morbido per circa 3 minuti (si può fare benissimo con le fruste elettriche).
Ho ripreso il pan di spagna, ho tagliato le parti esterne e li ho divisi in due. 
Ho bagnato il pan di spagna con un pò di latte e cannella e ho spalmato la crema su tutti i piani.
Ho ripreso il modellino di bara e ho intagliato la torta.
L'ho ricoperta con la crema al burro e messa in frigo a rassodare.



COSTRUZIONE TORTA BARA
(la mattina del compleanno)

Ho iniziato stendendo la pasta di zucchero bianca ed intagliando la forma della bara. L'ho stesa sulla crema al burro indurita (con un pò di marmellata) e con lo smoother ho levigato bene la superficie. Con il dorso del bisturi ho inciso delle linee oblique e ho ripreso l'effetto trapuntato del coperchio. 


Poi sono passata ai bordi: ho steso la pasta di zucchero marrone, realizzando l'effetto legno con il foglio decorativo e tagliato tenendo l'altezza più alta di due cm rispetto all'altezza della torta. Ho iniziato foderando i lati più lunghi e poi quelli corti. Ho tenuto su il bordo che fuoriusciva con dei coppapasta in attesa che la pasta di zucchero asciugasse


Con della pasta bianca ho decorato i bordi della bara. Con la pasta di zucchero verde ho ricoperto il vassoio e ho fatto dei fili d'erba alla base della bara. E scurendo un pò la pasta di zucchero bianca con dell'altro colorante verde ho fatto la scritta. La bara l'ho incollata al vassoio con della crema al burro, le lettere con della marmellata. 
Ed ecco la torta finita..



Il festeggiato in pasta di zucchero è stato fatto da mia sorella, ormai cake designer esperta..




10 aprile 2014

COUS COUS ALLA SALSA DI RUCOLA

..La ricetta di oggi è un piatto con un abbinamento particolare, un alimento tipico del NordAfrica e un condimento tipicamente nordico..Rimarrete sbalorditi dalla bontà e particolarità di questo piatto..E soprattutto ci perderete solo 5 minuti della vostra vita nella preparazione..Un piatto express particolare, originale e buonissimo...



INGREDIENTI PER 4 persone:
100 gr di rucola
200gr di cous cous precotto
15gr di prezzemolo
100gr di quartirolo (io ho usato la feta)
2 pomodori
una noce di burro vegetale (io ho usato quello normale)
1/2 cucchiaino di cannella (io ne ho messo uno intero)
20gr di olio extravergine di oliva
sale

PREPARAZIONE:
Sbollentare per un minuto la rucola e poi metterla in una piccola ciotola con il prezzemolo a pezzetti, l'olio e il sale. Riduciamo il composto in una salsa densa con il frullino ad immersione.
Mettere in un pentolino 200ml di acqua, uniamo il burro, la cannella e un pizzico di sale. Portiamo ad ebollizione, togliamo il pentolino dal fioco e versiamo il cous cous a pioggia e mescoliamo velocemente. Copriamo e lasciamo riposare per 5 minuti. Una volta rinvenuto il cous cous aggiungiamo la salsa di rucola e mescoliamo il tutto con una forchetta. Aggiungiamo i pomodori e il formaggio tagliati a pezzetti. Amalgamiamo il tutto e serviamo.



9 aprile 2014

TORTA CON MERINGA AL COCCO

..Ebbene sì, un'altra torta con una copertura di meringa..Ma questa volta ho usato una meringa al cocco, diabolicamente divina e deliziosa..
Questa torta la feci per la prima volta una decina di anni fa, quando mi dilettavo solo ed esclusivamente nella pasticceria.. Cercavo semplici ricette e le preparavo per la gioia della mia famiglia.. La ricetta di base prevede una base rettangolare, non eccessivamente alta e da tagliare a piccoli tranci da gustare a merenda o a colazione. Io ho optato per un'intera torta da assaporare dolcemente alla fine di una cena...Una vera delizia...Delicata, raffinata e dolcissima..


INGREDIENTI:
(per circa 10 persone)
per la base:
300gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito vanigliato
120 g di zucchero
un bustina di zucchero a velo vanigliato
un pizzico di sale
4 tuorli
200gr di burro morbido
200ml di latte

Per la meringa al cocco:
4 albumi
200 g di zucchero
200gr di cocco grattugiato

PREPARAZIONE
Setacciate la farina con il lievito e unite lo zucchero, lo zucchero vanigliato, il sale, i tuorli, il burro e il latte.
Impastare con il frullatore elettrico prima a velocità minima, poi a velocità massima fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Versate l'impasto in uno stampo rettangolare ed infornate in forno caldo per circa 20 minuti a 160°.
Nel frattempo montate gli albumi a neve, incorporando a poco a poco lo zucchero. Unite il cocco e mescolate delicatamente per non smontare la meringa. 
Stendetela sul dolce e passateci la punta di una forchetta per creare un motivo ondulato. 


  
 Rimettere il dolce in forno a 140° per circa 15 minuti. 
Lasciare raffreddare e servire a tranci, nel mio caso, servire la torta (tortiera diametro 22-24 cm).



3 aprile 2014

FAGOTTINI DI POLLO

Non ho mai capito come mai mi escono meglio e al primo colpo le ricette salate che quelle dolci..Eppure sono molto più concentrata nella pasticceria, visto che la adoro, ho pazienza e tempo da dedicarle.. Sarà questa mia voglia di personalizzare sempre le ricette a farmi cadere, ogni tanto, in un pasticcio dolciario..Si sa che la pasticceria è precisione e costanza, ma ognuno di noi ha un proprio gusto, preferenza e così io cerco sempre di metterla in tutto ciò che faccio..Nel salato è più semplice, nei dolci bisogna usare formule matematiche per evitare che il secco sia superiore al liquido, stampi di grandezza giusta, etc.. Ma fortunatamente non mi scoraggio, mi scoccia buttare via cibo, ma almeno ci riprovo sempre fino alla sua riuscita..

E così, intanto che ho una torta nel forno (naturalmente non mi soddisfa completamente), vi consiglio questo semplice e veloce secondo piatto..Buonissimo, bello anche da vedersi..Naturalmente il ripieno può essere arricchito, modificato in base ai propri gusti e pure frullato per farlo mangiare anche ai bambini..Questo piatto sì che mi ha dato ottime soddisfazioni..Anche fotografarlo è stato piacevole..


INGREDIENTI:
(per 6 fagottini)
Pasta briseè già pronta 
200gr di petto di pollo 
80gr di funghi (io ho preso quelli sott'olio)
due scalogni (o una cipolla)
un tuorlo
prezzemolo, olio extravergine, sale e pepe

PREPARAZIONE
Tagliare il petto di pollo a pezzetti piccoli, tritare gli scalogni e farli dorare in un pentolino con un filo d'olio extravergine. Aggiungere i pezzi di pollo e i funghi tagliati a pezzetti. Salare e pepare e far cuocere per circa 6 minuti. Aggiungere il prezzemolo tritato. 
Stendere la pasta brisèe (la mia era rotonda così l'ho stesa a rettangolo)e fare 6 quadrati di circa 12 cm di lato. Mettere un po' di ripieno su una metà del quadrato, umidire i bordi con il tuorlo sbattuto e chiudere il fagottino. Con i rebbi della forchetta fate aderire bene i bordi della pasta. 


 Spennellare con il tuorlo ed infornare a 180° (forno statico, preriscaldato) per circa 20minuti. 



Servire appena sfornati. 
Per chi ama i sapori speziati consiglio di aggiungere un pizzico di curry durante la cottura del pollo. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...