4 novembre 2014

MARMELLATA DI PERE E ARANCE

...Penso che siano pochissime, se non rare le persone che non amano la marmellata..Almeno un gusto piace a tutti..Io l'ho sempre amata, soprattutto quella di albicocche o pesca, ma non disdegno nemmeno le altre, soprattutto se sono homemade..Mi sono sempre domandata perchè alcune vengono chiamate marmellate e altre confetture, sinceramente pensavo fosse la stessa cosa, come molti alimenti, il nome cambia per zona o dialetto..Invece mi sono documentata e ho scoperto che il termine marmellata è riferito a preparazioni a base di agrumi, mentre tutte le altre vengono definite confetture..Interessante questo distinguo..Inoltre io le ho sempre fatte aggiungendo il fruttapec, utile sostituto della pectina, non sapendo che la pectina naturale viene dalle mele..In questa ricetta quindi ho usato le mele e il tutto l'ho cotto con il Bimby..Naturalmente ognuno può usare il metodo di cottura che preferisce o che è abituato ad usare..Io, prima di autoregalarmi il Bimby, usavo la macchina del pane, avendo la funzione "confetture"..Diciamo che sul fuoco non l'ho mai fatta, terrorizzata dai tempi e dalla cottura..Ma un giorno ci voglio provare...


INGREDIENTI:
Per circa 8 vasetti piccoli bormioli
300 gr di arance
800 gr di pere, tipo abate
150 gr di mele (ho usato sia le stark che le golden, risultati sempre ottimi)
il succo di un limone
450gr di zucchero semolato

PREPARAZIONE
Iniziare con la sterilizzazione dei vasetti, io li metto in una capiente pentola d'acqua, in piedi e li faccio bollire per circa 20minuti e poi li lascio raffreddare.

Preparare la marmellata: lavare bene le arance e grattugiarne la scorza e metterla in una ciotola. Pelare le arance a vivo (togliendo anche la parte bianca) e tagliarle a pezzi.
Sbucciare anche le mele e le pere e tagliarle a pezzi, mettere tutta la frutta nella ciotola con la scorza. Aggiungere il succo di limone e lo zucchero, mescolare il tutto. Lasciare riposare il composto per circa un'ora (se possibile anche una notte intera). Versare il tutto nel Bimby e cuocere la marmellata per circa 40 min a 100° vel. 2. Controllare la densità con un piattino, mettendoci una goccia di composto e se è densa e fatica a colare allora la marmellata è pronta. Non amando i pezzetti di frutta, io faccio una veloce frullata. Si può fare anche con il frullatore ad immersione. Versare la marmellata nei vasetti e capovolgerli: quando sartà raffreddata girare i vasetti formando il sottovuoto. 


Divina sulle fette biscottate, ma domani  vi allieterò con una bellissima e golosissima torta con questa marmellata...Una torta semplice, magari scontata, ma a mio avviso buonissima!!


Con questa ricetta partecipo al contest "La mia Marmellata" di Cucina con Xeno.


6 commenti:

  1. Ma che buona che deve essere questa marmellata!!!
    Bravissima Valentina, assolutamente da provare!
    Un caro abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Ciao, sterilizzi prima i vasetti oppure mettendoci dentro la marmellata calda si sterilizzano così? Mi ispira questa marmellata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, li sterilizzo prima, barattolo e coperchio facendo bollire l'acqua per una buona mezz'oretta.. Provala perchè è veramente deliziosa! ;-)

      Elimina
  3. Posso farla anche senza bimby? Cosa cambia? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, puoi farla benissimo senza Bimby, in una pentola, stando attenti alla cottura e mescolando ogni tanto..La tempistica penso sia la stessa, la prova piattino vale per entrambe le preparazioni.. ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...