29 dicembre 2013

CIOCCOLATA DEL BUON AUGURIO

..Finalmente è giunta l'ora di partire per la montagna..Per passare il capodanno..Ormai è una consuetudine per la mia famiglia ed ogni anno mi lascia sempre un bellissimo ricordo..Spero che anche quest'anno siano vacanze felici e spensierate, per ricaricarsi in attesa del nuovo anno..Il blog verrà in ferie con me, quindi fino ai primi di gennaio niente ricette..Vi lascio con quest'ultima ricetta dell'anno, augurandovi un 2014 ricco di soddisfazioni e sorrisi..

La mia ricetta del buon augurio la si trova ormai ovunque, ma in questo freddo periodo non stanca mai..Una cioccolata calda fumante è una delle cose che mi fa amare l'inverno...Sorseggiarla con dei biscottini appena sfornati, davanti ad un camino e con la neve alla finestra è un'immagine paradisiaca..


INGREDIENTI:
100gr di cioccolato fondente dal 55% al 65%
75gr di cacao amaro
40gr di zucchero di canna
100gr di zucchero semolato
125gr di fecola

PREPARAZIONE
Tritare al coltello il cioccolato ed inserirlo nel mixer insieme agli altri ingredienti. Frullare fino ad ottenere una polvere omogenea e sabbiosa. Mettere in un contenitore. 
PER PREPARARE UNA TAZZA DI CIOCCOLATA
Mettere circa 3 cucchiai di preparato (40gr) in un pentolino con 180gr di latte. Cuocere a fuoco moderato mescolando continuamente (possibilmente con un frusta), quando bolle abbassare la fiamma e mescolando lasciarla addensare. Servire con dei biscotti o con della panna montata




BUON ANNO A TUTTI

27 dicembre 2013

SFORMATINO DELLA VIGILIA

..E anche quest'anno il Natale è passato..Intenso, emozionante alla fine leggermente stancante..Ma sempre ricco di gioia e amore.. Io più che il giorno di Natale in sé (che sinceramente abolirei per le mega abbuffate e per l'intera giornata a destra e sinistra tra parenti vicini e lontani), amo la preparazione, il periodo da fine novembre al 24 dicembre..L'atmosfera natalizia, secondo me, è quella che fa di questa festa la migliore al mondo, la più amata e la più festeggiata..Sia che si creda in qualcosa che no..L'albero di Natale è ovunque presente, le luci, la magia della slitta e delle renne di Babbo Natale, la neve, i bambini felici...Un po' mi spiace che sia passato, soprattutto perché ormai non devo più preparare i regali golosi.. Ma ora attendiamo con ansia l'arrivo del nuovo anno..Sperando, almeno per quanto mi riguarda, sia pieno di novità positive e chissà magari portarmi tanti nuovi sostenitori del mio neonato blog..

La ricetta di oggi è un antipasto di pesce che ho preparato alla vigilia per una cena a due con il marito..Io ho usato le mazzancolle, ma si possono usare anche i gamberi..



INGREDIENTI:
16 mazzancolle fresche
- 4 cucchiai di olio extra vergine
- 4 fette di pancarre (io ho usato quello ai 5 cereali)
- Prezzemolo, erba cipollina 
- un cucchiaino di sale
 - un cucchiaino di zucchero
- 4 cucchiai di aceto balsamico 
- 4 cucchiai d'acqua
- 100gr di patate e 100 gr di carote tagliate a dadini 

PREPARAZIONE
Tagliare le verdure a cubetti e cuocerle o al vapore o bollite, come preferite. 
Frullare il pane con il prezzemolo e l'erba cipollina con mezzo cucchiaino di sale, fino ad ottenere un trito di pane.
Sgusciare i crostacei e infilzarli con uno stuzzicadenti in modo che in cottura non si arrotolino.
Cuocere le mazzancolle: io ho usato il bimby, cuocendole nel cestello per 10min. temp. VAROMA, antiorario, vel. 1, inserendo nel boccale, i 4 cucchiai d'olio, lo zucchero, l'aceto balsamico, l'acqua e il rimanente mezzo cucchiaino di sale. 
Se non si ha il bimby si può comunque fare nel cestello per la cottura a vapore (sempre 10minuti), oppure in una padella, valutando la cottura in base al colore delle mazzancolle..
Una volte cotte togliere lo stuzzicadenti, spolverarle con un po' del trito di pane e metterle sui bordi di uno stampino da muffin (si possono usare anche quelli usa e getta); al centro inserire la verdura cotta e mischiata con un po' del trito di pane. Cuocere a 200° per circa 10minuti (ho usato il forno ventilato). Una volta cotto, rovesciare sul piatto e cospargere con le verdure avanzate..Servire con qualche goccia di aceto balsamico.. Con il rimanente trito di pane ho impanato le capesante per farle al gratin..E le ho cotte con un filo d'olio insieme agli sformatini di Mazzancolle..




24 dicembre 2013

BUON NATALE

"Babbo Natale sali in soffitta,
spolvera, spolvera la vecchia slitta.
Parte dal Polo a gran velocità 
scende in silenzio pian pianino,
senza rumore dal mio camino.
Porta mille regali e tu lo sai,
ma stai sicuro che non sbaglierà mai.
Auguri e a tutti voi tanta felicità...."

Vi faccio i miei più cari auguri di Buon Natale..E a tutti vi regalo "virtualmente" questi biscottini... 


INGREDIENTI:
300gr di farina
40gr di zucchero di canna
40gr di zucchero semolato
130gr di burro
un cucchiaino di cannella
un uovo e un tuorlo

PREPARAZIONE
Impastare tutti gli ingredienti e formare una palla: lasciarla raffreddare in frigo per una mezz'oretta. Stendere la pasta e formare i biscottini. Cuocerli in forno per 10minuti a 180°. Una volta raffreddati, ricoprirli di pasta di zucchero..


23 dicembre 2013

CROCCANTE ALLE MANDORLE

..La ricetta di oggi non poteva mancare in questo periodo natalizio..In ogni mercatino c'è almeno una bancarella che vende il croccante..E un pezzo tira l'altro, non passa tanto tempo da quanto lo si compra a quando lo si finisce..E non è difficilissimo riprodurlo a casa..Bisogna solo avere pazienza e dedicarsi esclusivamente a lui..


INGREDIENTI:
200gr di mandorle
200gr di zucchero
un bicchiere di acqua

PREPARAZIONE
Mettere tutti gli ingredienti in una pentola ed iniziare a cuocere a fuoco vivace, mescolando spesso. L'acqua piano piano inizierà ad evaporare e lo zucchero a fare le bolle. Appena lo zucchero diventa sabbioso attendere ancora qualche minuto sempre mescolando, inizierà a sciogliersi ed a scurirsi. Abbassare la fiamma. MI RACCOMANDO MESCOLARE SPESSO! Appena lo zucchero diventa scuro, liquido, caramello, versare le mandorle caramellate su un piano di marmo unto d'olio o su un foglio di carta da forno sempre unta d'olio..Lasciare raffreddare. Spezzettare e mettere nei sacchetti..Divino..







21 dicembre 2013

MINI PANETTONI

..Ho iniziato ad usare la pasta madre, o meglio, il lievito in coltura liquida ormai da parecchi mesi, grazie alla donazione di una parte del lievito di un'amica..Ma erano anni che ne sentivo parlare, soprattutto della pasta madre..Il fatto di avere in caso un qualcosa di vivo, da tenere vivo, cullandolo, dandogli da mangiare come se fosse un essere vivente m'inquietava abbastanza..Ma come dico sempre, bisogna provare tutto in cucina, e cosa vuoi che sia curare una misera quantità di acqua, farina e zucchero. Così mi sono convinta e dopo attente raccomandazioni dalla "zia" del mio lievito mi sono buttata in questa avventura. Effettivamente il li.co.li rispetto alla pasta madre è molto meno impegnativo; e mi sta dando molte soddisfazioni, soprattutto in termini di sofficità e leggerezza. Ogni tanto lo trascuro, è vero, ma bastano poche coccole e un pò di cibo in più e ritorna subito spumeggiante. 
La ricetta di oggi è quella che uso per le brioches della mattina, ed essendo una ricetta ormai provata e con risultati sempre ottimi ho pensato di provare ad usarla per fare i panettoni in miniatura..
Il risultato mi piace, il sapore migliora dopo alcuni giorni chiuso in un sacchetto..


INGREDIENTI:
Per circa 6 mini panettoni
- 250gr di farina 00 (o manitoba)
- 100gr di lievito liquido rinfrescato il giorno prima (oppure 6 gr di lievito di birra fresco)
- 50 gr di zucchero (io aumenterei anche a 60gr)
- 60gr di acqua (se usate il lievito fresco aumentatene un pò mentre impastate; per rendere l'impasto più morbido si può usare il latte invece che l'acqua)
un uovo
- 40gr di burro morbido
- scorza d'arancia
- vanillina
- un pizzico di sale
- 80gr di gocce di cioccolato

PREPARAZIONE:
Mettere nell'impastatrice tutti gli ingredienti ad esclusione del sale. Una volta impastato aggiungere il pizzico di sale e rimpastare nuovamente. Mettere in una ciotola di vetro a riposare ricoperta da pellicola fino al raddoppio (con il lievito naturale ci vorrà circa un pomeriggio, con il lievito di birra un paio di ore). Io la lascio nel forno con la luce accesa. Riprendere la pasta e impastarla nuovamente aggiungendo le gocce di cioccolato. Dividere in piccoli panetti, formare delle palline e mettere negli stampini monoporzione di panettone. La pasta deve arrivare a metà stampo o poco più. Lasciare lievitare fino a quando l'impasto non fuoriesce dallo stampo. (io l'ho lasciato lievitare tutta notte). Spennellare la superficie con dell'albume d'uovo, cospargere di zucchero semolato, granella di mandorle e abbondante zucchero a velo. Infornare a 180° per circa 20 minuti, controllare la cottura con uno stecchino.Una volta cotti metterli capovolti su uno spiedo per evitare che si sgonfino. Ma fortunatamente non si sono sgonfiati nemmeno quelli lasciati a raffreddare non capovolti. 



 L'interno...




Confezionato per essere regalato...




19 dicembre 2013

CANDELE SALATE

..Candele, a Natale, tante candele..Di ogni dimensione, rosse, argento o oro.. Tanti candelabri..Ingombranti, utili e belli solo in questo periodo, poi solo argenteria da spolverare..La cera che se ti cade sulle scarpe in camoscio le devi buttare, o appena calda sulle mani ti lascia un segno che ti accompagnerà per molti mesi..Ma l'atmosfera che generano ti lasciano a bocca aperta, la fiammella che vibra leggermente ti dà un senso di un essere che vive, misterioso, affascinante, leggermente inquietante..E tutta questa atmosfera riportarla in un piatto, senza rischiare di bruciarsi, senza l'uso di candelabri ingombranti e soprattutto come viene "accesa" viene fatta sparire....In un boccone...Di questa ricetta c'è anche la versione dolce,ma io ho preferito optare per una versione salata più easy, semplice, ma comunque buona, e magari un'ottima idea come centro tavola usa e "metti in pancia" per la tavola di Natale..



INGREDIENTI:
(per circa 5 candele)
Un rotolo di pasta sfoglia
50gr di robiola
50gr di philadelphia ( o qualsiasi altro formaggio)
noci
Zucchero per caramello

PREPARAZIONE
Tritare finemente le noci (si può usare anche la granella di noci). Tagliare delle strisce dal rotolo di pasta sfoglia ed avvolgerle sugli stampini per cannoli spennellati di burro. Spennellare con dell'albume d'uovo e rotolare il "cannolo" nelle noci tritate. Mettere in forno per circa 10-12 minuti  a 180°. Preparare il fondo delle candele tagliando dei cerchi da un pancarrè in modo da chiudere il buco sul fondo del cilindro di pastasfoglia. Preparare il ripieno sbattendo per qualche minuto la robiola con la philadelphia per rendere i formaggi più morbidi. Metterli in una sache a poche (oppure con un cucchiaino) e riempire le candele. Preparare la fiamma: caramellare lo zucchero (a me è uscito troppo scuro, attenzione alla cottura), una volta sciolto con un cucchiaio formare una fiamma su della carta da forno ed inserire immediatamente uno stuzzicadenti. Inserire la fiammella nel corpo della candela..






17 dicembre 2013

INVOLTINI AL SALMONE

...Oggi mi sono accorta che la mia casa ha bisogno di un pò di pulizia..E pure i panni nella cesta stanno lievitando..Il periodo natalizio è sempre stato per me pieno di impegni culinari e di caccia al regalo dell'ultimo minuto..Sabotando in questo modo il mio ruolo da donna di casa, dimenticandomi pile di panni da stirare, da lavare e l'intera casa da sistemare..Fortunatamente il marito è poco a casa e alla sera, con le luci dell'albero di Natale e del presepe la casa sembra sempre ordinata e pulita..Basta fargli trovare camicie e pantaloni stirate quando noto che mancano ed ecco che non si accorge di nulla..Dai ancora una settimana e poi il lavoro in cucina diminuirà, o almeno è così che credono i miei due uomini in casa.. ;-)

La ricetta di oggi è facile e veloce, ideale per un antipasto, ma ottima anche come un secondo fresco e leggero..



INGREDIENTI:
100gr di salmone affumicato
50gr di philadelphia
50gr di robiola
Lattuga

PREPARAZIONE
Stendere i pezzi di salmone sulla carta trasparente da cucina uno vicino all'altro in modo da formare un rettangolo. Appoggiare della carta da forno e con un batticarne unire i pezzi di salmone. Ammorbidire con un frusta i due formaggi e spalmarli delicatamente sul salmone. Aggiungere la lattuga tagliata a pezzi. Avvolgere il salmone a rotolo aiutandosi con la pellicola trasparente. Chiudere a salsiccia e mettere in frigo per un paio di ore o in freezer per circa 20minuti. Una volta compatto, srotolare dalla pellicola e tagliare a fette. 
Volendo si possono rotolare gli involtini nei semini di sesamo per rendere l'esterno più croccante. 



16 dicembre 2013

TAVOLETTE DI CIOCCOLATO FAI DA TE

..Ormai siamo agli sgoccioli, ultimi giorni disponibili per preparare i regali golosi natalizi..Quest'anno sono un pò indietro, sarà per l'apertura del nuovo blog, sarà per tanti impegni accumulati in questi giorni, ma ad oggi non ho ancora confezionato un cesto..E settimana prossima ci saranno le prime consegne..Mi dovrò rimboccare le maniche e procedere con la produzione natalizia..I regali golosi presentati fin'ora sono monoporzioni, ovvero per un unico cesto,ma alla fine li ho fatti assaggiare ad amiche e parenti per avere la prova che fossero veramente golosi..Forse dovevo impegnarmi di più e confezionarli già per tutte le amiche..Va beh, non è che mi dispiace cucinare nuovamente dolci e dolcetti da regalare.. 
Anche la ricetta che vi propongo ora riguarda un possibile regalo natalizio..L'ho trovata l'anno scorso su internet, ma non mi aveva entusiasmato tanto..Quest'anno invece mi sono ripromessa di provarla, non si scarta mai nulla senza averla provata..E infatti mi sono ricreduta, di una semplicità pazzesca,ma di un'altrettanta bontà..Soprattutto dà spazio alla fantasia, io ho provato la base, ma appena riesco vorrei provare qualche variante più creativa e golosa...


INGREDIENTI:
200gr di cioccolato fondente
200gr di cioccolato bianco
(la ricetta originale prevede l'uso del burro di cacao o il preparato per la glassa, io ho provato con le gocce di cioccolato e il risultato è stato ottimo, anche la conservazione)
smarties
canditi

14 dicembre 2013

TORTA TRAMEZZINO



..E finalmente anche per quest'anno la Santa Lucia è passata..C'è a chi passa Gesù Bambino chi Babbo Natale e qui da noi la Santa..Solo chi è genitore può capire che preparativi faticosi,ma emozionanti ci sono dietro..Richieste specifiche sulla letterina, assolutamente vietato sbagliare..Giochi spariti da mesi, genitori disperati e dispersi tra gli scaffali dei negozi di giocattoli..E chi ha optato per internet non pensate abbia la vita facile: pacchi dispersi o merce danneggiata..E che dire delle nottate a montare giochi con istruzioni in inglese o giapponese?!E di uno dei genitori usato come palo per evitare che il bambino agitato o sonnambulo scopri tutto?! O la tipica dimenticanza delle pile, perchè i simpaticoni produttori di giocattoli non te le includono?!Ne ho sentite tante quest'anno, ma alla fine l'importante è il risultato finale: ogni bambino felice ed ogni regalo azzeccato..Ed ora si può tirare un pò il fiato e godersi ogni sorriso del proprio figlio..


La ricetta di oggi è un altro antipasto ormai famoso e ripetuto, ma sempre gradito sulla mia tavola di Natale. Semplicissimo e molto scenografico..


INGREDIENTI:
2 confezioni di pane per tramezzini
una confezione di philadelphia  da 200gr
due scatolette di tonno da 80gr
philadelphia al salmone

Iniziare a preparare la mousse di tonno, mettendo nel frullatore il philadelphia (si può usare qualsiasi tipo di formaggio fresco) e il tonno, frullare fino ad ottenere una mousse liscia ed omogenea. 
Tagliare il pane per tramezzino in modo fa formare un semicerchio (si può usare anche così come è,ma io preferisco sempre dargli una forma rotonda). Gli scarti verranno usati al centro della torta tramezzino. Unire i due semicerchi di pane e iniziare spalmando il philadelphia al salmone; chiudere con gli scarti di pane e spalmare la mousse al tonno. Continuare così fino a finire il pane. Rivestire tutta la torta con la mousse al tonno e procedere alla decorazione. Qui si può dare libero spazio alla fantasia, si può decorare anche con ciuffetti di mousse, insaccati arrotolati a rosa, e tanto altro, date sfogo alla vostra creatività. 









"Con questa ricetta partecipo al contest Decoriamo il Natale di SweetAngel e i suoi Dolci Pasticci":


 Contest Decoriamo il Natale

12 dicembre 2013

COOKIE JAR



..Ritorniamo sui regali golosi per Natale..Quello di oggi è uno dei primi regali culinari natalizi che ho fatto..e penso uno dei migliori e più apprezzati; soprattutto per chi è negato in cucina per mancanza di tempo o voglia o capacità.. E' velocissimo da preparare, serve solo un barattolo ed una bilancia..Per il resto ci penserà la persona alla quale lo regalerete a cucinarlo.. Nella versione di quest'anno ho pensato di affiancare al barattolo uno stampino e il risultato della ricetta scritta sul dorso della cookie jar..Un modo per rendere ancora più facile la realizzazione del cookie..Quindi non ci sono scusanti, chiunque riceva questo dono NON PUO' non riuscire a sfonare BISCOTTI con la B maiuscola..



INGREDIENTI:
Per un barattolo di 500ml
200gr di farina (io l'ho messa tutta sul fondo,ma se si vuole un effetto più striato metterne 100gr sotto e 100gr sopra)
30gr di corn flakes sbriciolati
60gr di cioccolato tritato
40gr di zucchero semolato
40gr di zucchero di canna


Inserire gli ingredienti come elencati nel barattolo (si può comunque variare l'inserimento a proprio piacimento, l'importante è che gli ingredienti vicini siano di colore diverso). Decorare il barattolo come preferite. Scrivere la ricetta per intero allegandola al barattolo o facendo come me incollandola sul retro (con del latte, si avete capito bene, il latte è un ottimo collante sul vetro) o allegando un biglietto legato al coperchio:

COOKIE
Ingredienti:
- Contenuto del barattolo
- 80gr di burro
- un uovo 
Preparazione:
Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una frolla, lasciarla in frigo a riposare per circa 30minuti. Stendere la pasta e con lo stampino formare dei biscotti. Infornare a 180° per circa 12 minuti








"Con questa ricetta partecipo al contest Idee gustose per un regalo di Ideeintavola"




11 dicembre 2013

ORZO AL CURRY E MELE

...Ho scoperto le spezie quando mi sono sposata; non sono mai stata un'amante del sale ho sempre preferito sostituirlo con le spezie per dare sapore ai piatti.. Usavo la cannella nelle torte di mele..Lo zenzero nei biscottini natalizi..E la paprika con le patate..Poi ho scoperto il curry, questa miscela di spezie giallo-senape di una bontà disarmante..Lo uso un pò dappertutto, soprattutto nel pollo..Un giorno leggendo varie riviste di cucina, mi cade l'occhio su questa ricetta e soprattutto su questa accoppiata di ingredienti: le mele e il curry..Uhmmm..Dubbiosa anche sull'uso di un frutto in un primo piatto..Perchè non provarlo? La ricetta originale prevede il riso, ma ultimamente opto quasi sempre per l'orzo, lo preferisco, forse perchè amo addentare il chicco, più che lasciarlo sciogliere in bocca.. Devo dire che il tutto funziona benissimo, un piatto squisito..Provare per credere.. 



INGREDIENTI:
(per due persone)
180gr di orzo (io uso quello della Barilla, cottura 12minuti)
due mele
un cucchiaio abbondante di curry (io ne ho messo molto abbondante, va a gusti)
due scalogni
olio
brodo vegetale
feta (facoltativa)


PREPARAZIONE:
Tritare lo scalogno e farlo imbiondire in una padella con dell'olio.Aggiungere il riso e farlo tostare per circa un minuto, e sfumare un bicchiere di vino bianco. Quando il vino è evaporato bagnare il tutto con del brodo (io metto circa 200gr di acqua e un pezzo di brodo direttamente nella pentola. L'orzo assorbe meno acqua del riso. Comunque se dovesse asciugarsi troppo aggiungere dell'altra acqua calda).Unire un bel cucchiaione di curry, la mela tagliata a cubetti e lasciar cuocere per circa 12 minuti. A 3 minuti dalla fine aggiungere la feta tagliata a cubetti, la quantità va a gusti, più la si mette più il piatto sarà saporito. Impiattare e assaporare la bontà di questa strana coppia..



10 dicembre 2013

POLPETTONE DI POLLO

..Ed ecco che inizia una nuova settimana..Ci stiamo avvicinando sempre più al Natale ed ho notato che i negozi usano poche luminarie quest'anno, ma optano per una decorazione più artistica e creativa: i disegni natalizi sulle vetrine. Ne ho viste parecchie, non ricordo che anche gli altri anni ci fosse così tanto colore sulle vetrine..Certo, le luci natalizie creano un'atmosfera unica, eterea, molto fiabesca, ma anche queste decorazioni a pittura, devo essere sincera, sono molto affascinanti..Più che i prodotti ti soffermi a guardare queste fantastiche creazioni..Forse è un nuovo strumento del marketing, oppure si vuole risparmiare sulla corrente..Ad ogni modo l'atmosfera natalizia, in qualsiasi modo la raffiguri, ti riempie di pace e tranquillità..
Ma veniamo alla ricetta di oggi: un secondo. Ho sospeso, momentaneamente, le ricette natalizie per non giocare subito all'inizio tutte le mie carte..MA anche questa ricetta merita una particolare attenzione: un polpettone veloce, semplice e soprattutto buonissimo..Anche i bambini vi chiederanno il BIS..


INGREDIENTI:
(per circa 6 persone)

4 petti di pollo (circa 400gr)
1 etto di mortadella
2 uova
70 gr di parmigiano
basilico
olio, latte e succo di limone

PREPARAZIONE
Mettere nel robot da cucina o nel mixer o nel bimby il pollo e la mortadella e tritare.
Aggiungere le uova, un pizzico di sale e il parmigiano e frullare ancora. 
Versare l'impasto (che deve essere molto morbido) su della carta da forno e formiamo un polpettone aiutandoci con la carta stessa essendo molto appiccicoso.  Rosolare il polpettone in poco olio, aggiungere del latte fino a metà del polpettone e metà brodo vegetale. Cuocere per circa 30/40minuti. Si può fare anche nella pentola a pressione 10minuti dal fischio. Togliere il polpettone e metterlo da parte. Aggiungere all'acqua di cottura del polpettone il succo di mezzo limone e far ridurre il tutto. Se rimane troppo liquido aggiungere poca fecola sciolta in goccio di acqua fredda. Versare la salsina sul polpettone tagliato a fette e servire ancora tiepido. 


8 dicembre 2013

INSALATA RUSSA

...Ormai è il mio cavallo di battaglia a Natale.. Non ci può essere un pranzo di Natale senza la mia insalata russa...Devo ringraziare per la ricetta una ragazza russa che anni fa mi diede la sua ricetta, l'ho provata subito e da lì non l'ho più abbandonata..L'unica differenza con la sua è la maionese, io la faccio con il mitico metodo "la maionese nel barattolo" trovata anni fa sul sito di cookaround e da allora mai più abbandonata..Anche qui storceranno il naso i grandi chef, ma quando non cucini per lavoro, hai un lavoro, una casa e una famiglia da seguire, ogni metodo speedy per cucinare è sempre il benvenuto..E comunque la maionese è buonissima..


INGREDIENTI:
2 carote grosse 
2 patate medie
circa 300 gr di piselli surgelati
qualche cetriolo sottaceto
sale, olio, aceto.
Per la maionese nel barattolo:
un uovo
230gr di olio di semi
due cucchiai di aceto
3gr di sale
mezzo cucchiaino di senape (facoltativo,ma a mio avviso indispensabile)

PREPARAZIONE
Tagliare la verdura a cubetti e procedere con la cottura. Allora per le patate cuocerle in acqua salata per circa 10minuti (con i rebbi di una forchetta controllare che sia morbida), le carote per circa 7minuti e i piselli per circa 5 minuti. I tempi variano a seconda del taglio della verdura. Assaggiare sempre prima di scolare. Mettere tutta la verdura in una ciotola, aggiungere i cetrioli tagliati, un pizzico di sale, dell'olio e dell'aceto.
Preparare la maionese: mettere tutti gli ingredienti (nell'ordine in cui li ho scritti) nel barattolo del frullatore ad immersione. Inserire quest'ultimo in fondo al barattolo ed iniziare a frullare per qualche secondo, e poi salire piano piano. Continuare ad andare su e giù per qualche secondo finchè la maionese non si forma.
Aggiungere la maionese alla verdura e mescolare. Io la metto in uno stampo di silicone a forma di plumcake, la lascio riposare una notte e il giorno dopo la sformo. Presentazione elegante per un antipasto divino.


MAIONESE NEL BARATTOLO





7 dicembre 2013

STELLE RICAMATE

Questi biscotti nascono così per caso, non erano voluti, ma sono scaturiti dopo aver fallito un'altra decorazione: arabeschi con la ghiaccia reale..E' da mesi che voglio imparare ad usare questa glassa per decorare,ma per ora è sempre andata male..Anche oggi..Mi ero stampata varie decorazioni di biscotti fatti con la ghiaccia, ero convinta che oggi, finalmente, avessi vinto io..Ma mi sbagliavo..Questo essere viscido, appiccicaticcio e molliccio mi ha battuta un'altra volta..Ma come sempre, e come un bravo pasticciere deve saper fare, per non lasciare "nudi" i biscotti fatti, ho pensato a qualcosa d'altro. Inizialmente ho pensato di ricoprirli con pasta di zucchero rossa..MA una volta ricoperti, cercando nel cassetto delle decorazioni degli zuccherini colorati, ho trovato degli stencil trovati tempo fa in una rivista (Crea e Decora) e mai usati. GREAT IDEA!!!!! Provo ad imprimere il disegno sulla pasta di zucchero..Ed è così che presero il via questi eleganti e meravigliosi biscotti...Adatti anche a regali natalizi..





INGREDIENTI
300gr di farina
130gr di burro freddo
1uovo e un tuorlo
80gr di zucchero
vanillina o scorza di limone

pasta di zucchero rossa
stencil (di qualsiasi tipo, bastano che siano abbastanza rigidi)
fiocchi di neve di zucchero


PREPARAZIONE
Iniziare a preparare la pasta frolla, impastando i vari ingredienti fino a formare un panetto liscio ed omogeneo e porre in frigo per circa mezz'ora.
Tagliare i biscotti con lo stampino a forma di stella ed infornare a 180° per circa 10-12minuti.
Prendere uno stencil e stendervi sopra la pasta di zucchero. Tagliare la forma del biscotto cercando di far entrare nella forma dello stampo il motivo dello stencil. Attaccarlo con della marmellata al biscotto. Concludere la decorazione con un fiocco di neve di zucchero. Spennellare il biscotto per pulirlo da eventuale zucchero a velo rimasto. 



5 dicembre 2013

TORTA NEL BARATTOLO

..L'anno scorso, proprio in questo periodo, ero alla ricerca di qualcosa di particolare da preparare per Natale e dopo aver smanettato in internet per ore (naturalmente sul posto di lavoro) trovai questa ricetta particolare: torta nel barattolo. Una torta cotta in un barattolo?! Ma che diavoleria è mai questa? E soprattutto constatare che poteva rimanere in dispensa per un mese senza perdere il suo aroma e la sua morbidezza..Da fare nell'immediato: l'unico problema sono i barattoli in quanto devono essere larghi nella parte superiore. Fortunatamente nel post della ricetta c'era anche il link su un sito dove vendevano vari barattoli. Ne ho approfittato per ordinare anche delle bottigliette natalizie. Vi invito a provarla e regalarla a  Natale, perchè vi assicuro che sarà molto gradita. E naturalmente fatene una bella scorta, non si sa mai che alla sera non vi venga un leggero languorino e questa tortina è perfetta...Io ho usato la ricetta di una torta al limone, la mia torta preferita, ma possono esserne fatte di diverse, quella che più vi piace..



INGREDIENTI (per circa 7/8 barattoli da 230 ml)
300 gr di farina
180 gr di zucchero
4 uova
110 gr di olio di semi
140 gr di latte
1 limone (circa 50gr di succo e la scorza)

una bustina di vanillina
mezza bustina di lievito


PREPARAZIONE
Montare a lungo le uova con lo zucchero finchè non diventino bianche e spumose, aggiungere l'olio, il latte, il succo e la buccia del limone, la farina ed il lievito sempre montando.
Imburrare ed infarinare i barattoli, versarci il composto poco più della metà, infornare a 180° per circa 20-30 minuti (fate sempre la prova stecchino).
Appena cotte, togliere il barattolino dal forno e chiuderlo immediatamente con il coperchio. Mettere in dispensa se riuscite, altrimenti appena raffreddata mangiatela pure..Buonissima!!






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...